“FridaysForFuture” Santermano

53934091 2634723546570453_1929674852713627648_o

 

FridaysForFuture, una protesta diventata virale, in tutta Europa, che parte grazie all’azione della quindicenne svedese Greta Thunberg, che, da oltre un anno, ogni venerdì salta la scuola per manifestare davanti al Riksdag, il parlamento svedese, con l’obiettivo di chiedere ai Governi mondiali di prendere provvedimenti immediati per salvaguardare il futuro delle nuove generazioni e di tutto il Pianeta.

La determinazione della giovane attivista è servita a spronare i suoi coetanei in tutto il mondo che hanno dato vita ad una vera e propria mobilitazione collettiva che si tiene ogni venerdì.

Anche i ragazzi della Scuola media Netti sono scesi in piazza, con la loro protesta pacifica.

Gli studenti si sono aggirati per il cortile della scuola e per le vie della città armati di scope, palette e grandi bustoni neri raccogliendo erbacce, foglie e i vari tipi di rifiuti purtroppo abbandonati tra i giardinetti e le vie principali.

Dopo questo grande lavoro di squadra sono stati accolti al Palazzo di Città dal sindaco Fabrizio Baldassarre insieme a Valeria Stasolla, Consigliera delegata alle Politiche Giovanili, e Giuseppe Caponio, assessore all’Agricoltura e attività Produttive

Gli studenti con questo gesto hanno voluto chiedere ai potenti del mondo di mettere in atto azioni che possano arrestare i mutamenti climatici che devastano la terra, mettendone a rischio la stessa esistenza.

“Un incontro emozionante e utile “ – afferma il sindaco Fabrizio Baldassarre.

La giornata dei ragazzi della seconda M si è conclusa gustando un bel e gustoso gelato.

Ecco alcune dichiarazioni:

“L’esperienza è stata veramente istruttiva perché ci ha fatto capire e insegnato che bisogna tenere pulito l’ambiente dove viviamo, la casa, la scuola, i giardini, la strada e tanti altri luoghi”, affermano alcuni ragazzi.

“Abbiamo capito che il riciclaggio è molto importante!
I materiali come plastica, carta, vetro, lattine, devono essere deposti nei contenitori appositi perché possano essere riciclati e trasformati in materie prime, solo così poi diventeranno nuovi oggetti utilizzabili.”

Questo è stato il "Friday for Future" di Santeramo.

Una protesta pacifica e attivista contro l'inquinamento del pianeta: una marcia silente messa in moto da una coraggiosa ragazza, Greta Thunberg, che per prima ha scioperato per manifestare la sua contrarietà alle politiche mondiali sull'ambiente e che ha fatto da esempio ai ragazzi santermani, che accompagnati da i loro docenti hanno messo in atto.

 


54515672 788855061514020_4721714138428997632_n

54255550 2634723073237167_8360425159043055616_o