Giovedì 16 Luglio 2020
   
Text Size

Diritto allo studio, D'Ambrosio: "Ancora danni per i cittadini"

dambrosio

 

Il Sindaco Fabrizio Baldassarre continua a fare danni diretti ai Cittadini santermani.
Ne è convinto il Consigliere comunale di minoranza Michele D'Ambrosio in riferimento all'ultima seduta del Consiglio Comunale dedicato, fra gli altri argomenti, al Piano comunale di diritto allo studio 2019/2020.
"Ho presentato in sede di Consiglio Comunale un emendamento - spiega D'Ambrosio - che chiedeva alla Regione un congruo finanziamento che avrebbe dato sollievo economico a tantissime famiglie santermane. La maggioranza 5stelle, con molta superficialità amministrativa, ha rigettato l’emendamento. Hanno sostenuto che non fosse possibile procedere con la richiesta a causa delle scuole inadempienti a compilare moduli di domanda. 
Il Sindaco forse non è consapevole che la richiesta dei soldi per assolvere alla funzione di garante del diritto allo studio è nelle funzioni del Comune e del Sindaco. I Dirigenti scolastici dal canto loro sono chiamati a dare delle indicazioni importanti, ma non necessariamente uniche ed esclusive.
Tuttavia, se avessimo avuto le Commissioni consiliari e avessimo discusso prima del Consiglio sulla delibera del diritto allo studio, avremmo potuto chiedere il finanziamento per sostenere economicamente la metodologia didattica "Scuole senza zaino" per i bambini del secondo circolo didattico e il trasporto degli alunni del Liceo e del Professionale al palazzetto dello sport per svolgere ore di attività motorie.
Avremmo avuto tutto il tempo utile per completare le istruttorie.
Follia amministrativa! 
Comportamento assurdo con scarsa attenzione amministrativa e soprattutto con una caduta di stile di chi come sempre punta l’indice su colpe di altri invece che sulla propria incapacità a risolvere i problemi e ad assumersi le dovute responsabilità.
Il tempo dunque lo avrebbero avuto se avessimo potuto eleggere, come si è sempre fatto e si continua a fare  in tutti i Comuni d’Italia, Le Commissioni. Queste infatti servono a preparare i lavori del Consiglio verificando la completezza degli atti istruttori".
Così conclude il Consigliere di opposizione la sua nota: "Sciatteria continuamente dannosa per i Cittadini e le famiglie dell'amministrazione comunale.
Si dimostra quindi perché, inascoltato da ben due anni e mezzo, chiedo insistentemente l'istituzione delle Commissioni: solo e unicamente per la buona funzionalità del Consiglio e per la buona ponderazione degli atti. Purtroppo il nostro Comune è in mani non all’altezza del lavoro affidato. E si è superato ormai ogni limite di decenza amministrativa".

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI