Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

Borraccino: Approvazione Fondo di 41 milioni di euro per le PMI

bORRACCINO

 

E' stata approvata giovedì 15 novembre, la nuova iniziativa proposta dall'Assessorato regionale allo Sviluppo Economico da me guidato, finalizzata ad agevolare l'accesso al credito delle Piccole e Medie Imprese pugliesi allo scopo di sostenere la loro crescita attraverso un più agevole ricorso al mercato dei capitali. 
L'iniziativa consiste sostanzialmente nella creazione di un Fondo di 41 milioni di euro che sostenga le imprese con sedi operative in Puglia nella emissione di obbligazioni, in modo da facilitare il loro accesso al credito attraverso l'utilizzo di un canale alternativo rispetto a quello tradizionale bancario che, come noto, si sta rendendo sempre più complesso a seguito della stretta creditizia (cosiddetto "credit crunch") che rischia di creare serie difficoltà soprattutto al sistema delle PMI.
In particolare spiega Cosimo Borraccino Assessore Sviluppo Economico (Competitività, Attività Economiche e Consumatori, Energia, Reti e Infrastrutture Materiali per lo Sviluppo, Ricerca Industriale e Innovazione) - " lo scopo di questo fondo è quello di favorire la disintermediazione creditizia, consentendo alle imprese pugliesi che abbiano indicatori economici positivi, bilanci in utile, che non siano quotate in borsa e che abbiano un fatturato minimo di 10 milioni di euro (o inferiore in presenza di alti tassi di crescita) di finanziare i propri piani di investimento aziendale attraverso l'emissione di bond, ossia di strumenti finanziari obbligazionari, da collocare presso investitori istituzionali e professionali (banche, società di gestione del risparmio, SICAV, intermediari finanziari).
A svolgere un ruolo centrale nella realizzazione di questa misura sarà Puglia Sviluppo SpA, la società interamente detenuta dalla Regione Puglia, che gestirà il Fondo e si occuperà, a seguito di apposite procedure ad evidenza pubblica, da un lato, di selezionare l'Arranger, e cioè il soggetto privato incaricato di definire le caratteristiche del prestito obbligazionario e di svolgere un'attività di presentazione della società emittente, oltre che di effettuare il vero e proprio collocamento dell'obbligazione, e, dall'altro, di individuare le PMI che presentino i requisiti richiesti e che siano interessate a questa operazione.
Le risorse stanziate, a valere sul POR 2014-2020, serviranno per fornire un supporto diretto alle PMI nell'ambito di questa strategia oltre che per prestare apposite garanzie per gli investitori che sottoscriveranno le obbligazioni.
Sono particolarmente soddisfatto per l'avvio di questa iniziativa molto innovativa, che ha ottenuto nei giorni scorsi anche la condivisione del Partenariato Economico Sociale e che servirà soprattutto a sostenere il sistema pugliese delle Piccole e Medie Imprese che rappresentano l'ossatura principale della nostra economia regionale ma la cui crescita è spesso limitata proprio dalla difficoltà di accedere al credito e da una inadeguata dotazione di capitale proprio. 
Ora, grazie a questo Fondo, sarà possibile migliorare la competitività delle PMI pugliesi anche attraverso l'utilizzo di specifici strumenti finanziari destinati a sostenere la loro crescita e il loro sviluppo, con indiscutibili positive ricadute anche sul fronte occupazionale.
Sono grato al Presidente Michele Emiliano e ai miei colleghi Assessori per aver voluto approvare il provvedimento predisposto dal mio Assessorato, pur in mia assenza dal momento che, come noto, sono impegnato in questi giorni a Shenzen, in Cina, a capo della delegazione istituzionale della Regione Puglia che sta promuovendo il sistema imprenditoriale e accademico pugliese in una delle più importanti fiere a livello mondiale nel campo dell'hi-tech e dell'innovazione tecnologica. Nonostante questo, però, ho voluto che la Giunta regionale procedesse speditamente nell'approvazione di questo importante provvedimento in modo da accelerare più possibile e passare quanto prima alla fase di concreta attuazione di questa misura che, sono certo, aiuterà in maniera significativa il tessuto delle PMI pugliesi".

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI