Giovedì 13 Dicembre 2018
   
Text Size

Di Gregorio: Santeramo deve rientrare nella ZES "Adriatica"

26229813 995340363947998_572470571271634960_n_1

 

 

Michele Di Gregorio consigliere comunale DIREZIONE ITALIA-NOI con l'ITALIA, invia alla nostra redazione un comunicato stampa che riguarda la procedura di licenziamento di 57 lavoratori da parte di una importante azienda del territorio.

Di seguito le riflessioni di Di Gregorio sul futuro della nostra città.

“Il problema occupazionale rappresenta una priorità che deve essere ben presente nel operato amministrativo, oltre ad essere fondamentale una azione congiunta di tutte le forze politiche e sociali del territorio per salvaguardare il "lavoro" dei nostri concittadini.

Il rilancio dell'economia locale e la salvaguardia dei "posti di lavoro" non può prescindere da un vero "Piano Strategico per lo Sviluppo e l'Occupazione" che, purtroppo, non è presente nella Agenda del Governo cittadino.

Certo è che Santeramo ha perso una grande occasione di "sviluppo" nel momento in cui è stata esclusa dalle ZES (Zone Economiche Speciali), e questo, purtroppo, è avvenuto perché l'Amministrazione comunale non ha fatto nulla (o quasi) per l'inserimento del nostro territorio.

Il movimento politico DIREZIONE ITALIA-NOI con l'ITALIA di Santeramo, così come abbiamo fatto nel passato per ZFU, sta lavorando, insieme al Gruppo Regionale presso la Regione Puglia, per trovare una soluzione al RIPESCAGGIO del nostro territorio nella ZES ADRIATICA” – conclude il consigliere Michele Di Gregorio.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI