Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

Scuola dell'Infanzia: "50 e non li dimostra"

DSC 0208

 

Come da comunicato diffondiamo.

Venerdì 15 giugno, presso il “PalaVitulli” di Santeramo in Colle, si è tenuta la manifestazione conclusiva dell’anno scolastico 2017-2018, che ha coinvolto i bambini e le bambine dei plessi “Hero Paradiso” e “Via Romita” della Scuola dell’Infanzia del 1° Circolo Didattico di Santeramo.

“Scuola dell’Infanzia (1968-2018) 50…e non li dimostra”: questo il titolo della bellissima manifestazione in cui, nel tripudio di colorate e gioiose coreografie, di musiche coinvolgenti, di giochi ed action songs, sono confluiti armonicamente molteplici itinerari educativo-didattici posti in essere nella nostra Scuola nel corso dell’anno scolastico, per celebrare il cinquantenario della istituzione della Scuola Materna Statale (oggi Scuola dell’Infanzia).

La Legge n. 444 del 18 marzo 1968, istitutiva di questo primo ed importante segmento del sistema formativo di base, segnò un deciso passaggio verso la legittimazione istituzionale e il conseguente assetto ordinamentale dei percorsi formativi destinati alla fascia 3-5 anni e, a distanza di 50 anni, se ne conserva pienamente lo spirito, il valore fondante, la plurivalenza educativa. Tale consapevolezza ha ispirato il titolo della manifestazione, che si è snodata lungo un programma ricco di proposte e performance, in cui tutti i bambini partecipanti sono stati splendidi protagonisti.

All’attenzione del pubblico che gremiva gli spalti del palazzetto, sono stati dapprima offerti i due Inni di accoglienza, ovvero l’“Inno Nazionale” proposto dai nostri piccoli futuri cittadini con freschezza espressiva ed evocativa e, subito dopo, l’“Inno Hero Paradiso” della nostra Scuola con cui sono state tracciate nell’aria pennellate di ritmo e allegria.

Immancabile e graditissimo l’intervento del Dirigente Scolastico, la Dott.ssa Elena Cardinale che ha salutato i presenti con molta cordialità e sottolineato il carattere di fondamentale importanza che la Scuola dell’Infanzia ha rivestito in questo arco temporale, protagonista di un profondo e fecondo processo di rivisitazione dei suoi assetti organizzativi, funzionali e didattici, che l’hanno via via affrancata dalle originarie incrostazioni “assistenzialistiche”. Alla luce delle riflessioni emerse ne ha poi auspicato l’obbligatorietà. Ha inoltre, espresso stima e apprezzamento nei confronti dei Docenti e dei bambini, preziosi interlocutori e sinergiche risorse con cui il suo lavoro di regista e attenta ideazione, si interfaccia proficuamente.

Molto apprezzata anche la presenza del carissimo Sindaco della nostra Città, il Prof. Fabrizio Baldassarre che ci ha onorati della sua presenza nonostante gli impegni istituzionali e che ha espresso la sua sincera gioia di essere tra noi. “Presenziare ad eventi come questo” ha affermato il primo cittadino “rende bello e piacevole il mio ruolo”. Non sono poi mancate parole di apprezzamento nei confronti del Dirigente Scolastico, dei Docenti e dei bambini per l’impegno profuso quotidianamente nella costruzione dell’importante percorso di crescita che la vita scolastica rappresenta per tutti, ed ha anche rivolto ai genitori presenti parole di stima e plauso per il ruolo di supporto offerto.

Un piccolo salto nel passato, rievocando eventi significativi che hanno un po’ fatto la storia della nostra Scuola negli ultimi decenni, è stato compiuto, a questo punto della manifestazione, grazie alla graditissima presenza delle Insegnanti Giuseppina Bitetti, Nunzia Colacicco, Anna Silletti e Giovanna Tamburrino, recentemente collocate in pensione. Con la loro memoria “storica” è stato possibile offrire ai presenti una rapida rassegna su Progettualità, attività e riconoscimenti particolarmente rilevanti. È stato bello rievocare alcuni momenti del festeggiamento del 25°della nascita della Scuola dell’Infanzia, tenutosi nel giugno del 1993 in Piazza Berlinguer tra balli, canti, giochi e convivialità. Sono state ricordate poi innumerevoli attività che hanno contraddistinto la nostra Scuola in questi anni… Tra questi il Progetto Arcobaleno, il Progetto Teatro, il Progetto Lingue 2000, progetto Giomovi, tutte le innumerevoli progettualità sulla raccolta differenziata e sull’ ambiente, sui Diritti dell’Infanzia, il Premio “Gianni Rodari – Città di Omegna”, una lettera di elogio di Umberto Eco …e tanto altro ancora! Impossibile da citare in una serata in cui oltre trecento bambini attendono di esibirsi e quindi lo spettacolo ha avuto inizio con la presentazione del progetto Sezione E di Diritti a Scuola, della Regione Puglia che contrasta la dispersione scolastica e rafforza le competenze di base, migliorando il livello di formazione degli alunni. Novità di quest’anno, l’approvazione per la Scuola dell’Infanzia, con l’insegnamento della Lingua Inglese. Destinatari, tutti gli iscritti delle tre fasce di età, abilmente condotti in una piacevole full immersion fatta di dialoghi, interazioni ed action songs, dalla Prof.ssa Mariapina Cosentino. Coinvolgenti e gradevoli i due canti proposti, rappresentativi di un percorso ben più ampio ed articolato.

Ad annunciare le performance del Progetto “Inglese in continuità”, la scenografica coreografia in costume presentata dalle classi seconde A, B e C della Scuola Primaria “Hero Paradiso”, sulle note dell’Inno Nazionale italiano e inglese. A scendere in campo, poi tutti, bambine e bambini cinquenni del nostro Circolo Didattico coinvolti nel progetto “Inglese …in continuità”, progetto questo in cui l’importante processo di sensibilizzazione nei confronti di un diverso codice linguistico, si attua nell’ambito delle esperienze di apprendimento previste dal progetto “Continuità”. Attraverso l’applicazione della metodologia TPR e il coinvolgimento di tutti canali comunicativi (linguistico, motorio, sonoro-musicale e ludico), i bambini hanno acquisito conoscenze relativamente a: saluti e presentazioni, parti del viso e del corpo, colori, numeri, animali, cibi e azioni. Il percorso formativo si è impreziosito grazie alla presenza dei Tutor, ovvero i bambini di quinta che hanno favorito i processi di apprendimento, veicolando contenuti disciplinari in forma ludico-creativa. A curare il progetto le insegnanti di quinta specialiste in Lingua Inglese della Scuola Primaria, coadiuvate dalle insegnanti curricolari di Scuola dell’Infanzia per il” rinforzo”.

Neppure quest’ anno sono mancati i giochi motori previsti dal Progetto Regionale” Una regione in movimento”, che ha visto protagonisti i bambini cinquenni delle sezioni omogenee B ed O. Molto divertente per i nostri bambini è risultato il percorso costruito con attrezzi ginnico-sportivi convenzionali, affrontato sotto gli occhi strabiliati dei loro genitori. I piccoli hanno dimostrando di aver acquisito importanti abilità motorie quali correre, saltare, rotolare, strisciare, eseguire capriole, camminare in equilibrio, eseguire slalom ed altre ancora.

A chiudere la serata, quattro proposte coreografiche, tutte improntate ad un festeggiamento che si rispetti…! La prima è stata quella del “Bouquet” a cura delle sezioni A, C, G, H, e I che hanno proposto una elegante e suggestiva coreografia su musiche di Yiruma e Beyonce’ ; la seconda coreografia è stata quella della “Torta di buon compleanno”, offerta dai bambini delle sezioni L, M, N, O, P, e Q , protagonisti di una briosa e coinvolgente coreografia eseguita su musiche di Rossini, The Glenn Miller Orchestra, J. Strauss, Jonny May; la terza è stata invece, quella del biglietto augurale “Brindisi” con sorpresa, a cura delle sezioni B, D, E e F che si sono esibite sui ritmi avvincenti dei Queen, Pink Floyd, Europe, the Blues Brothers , B. McFerrin, Bob Marley e i Rudimental . E poi… a sorpresa, lo stappo dello spumante e … sulle bellissime note del “Libiamo ne’ lieti calici” di Verdi, l’esibizione della coppia di ballerini professionisti, Paolo ed Angela Vasco che ha regalato momenti di tecnica ed espressività a ritmo di valzer. Infine con lo schieramento al completo dei bambini di tutte le sezioni, ecco l’energia dirompente dei coloratissimi fuochi d’artificio finali, magicamente mixati nel Rondò alla turca di Mozart!

La nostra serata è giunta a termine. I nostri piccoli e splendidi protagonisti, attraverso le performance offerte, hanno “raccontato” di un anno scolastico, in un momento conclusivo e particolarmente significativo. Hanno offerto un piccolo saggio degli apprendimenti maturati grazie alle proposte progettuali di cui sono stati fruitori, ma anche protagonisti attivi, in quanto possessori di straordinarie potenzialità. A loro, indiscussi protagonisti della serata, ma anche e soprattutto linfa vitale ed essenza stessa della Scuola, va il ringraziamento più caloroso. Un grazie anche alle infaticabili insegnanti per il prezioso ed insostituibile impegno profuso, e perché rendono possibili, anche le missioni impossibili; grazie anche a tutto il personale in servizio nella Scuola per la preziosa collaborazione offerta e, in ultimo, ma non per questo meno importante, un grazie sentito va ai genitori, nostri splendidi ed insostituibili supporter. Tutta questa ricchezza di risorse umane che caratterizza la Scuola negli aspetti più significativi, si impreziosisce grazie ad un valore aggiunto, rappresentato dal nostro carissimo ed instancabile Dirigente Scolastico, la Dott.ssa Elena Cardinale garante non solo delle opportunità formative ma anche di una molteplicità di azioni coinvolgenti, lungimiranti ed efficaci. A lei e noi tutti un caloroso e sentito grazie e un …arrivederci al prossimo anno!


 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI