Domenica 24 Giugno 2018
   
Text Size

Nave Aquarius, la rabbia di Monsignor Ricchiuti

giovanni-ricchiuti

 

Aver negato il permesso all’Aquarius di attraccare e di sbarcare con centinaia di profughi a bordo, è stato un comportamento violento e disumano”. È il commento di mons. Giovanni Ricchiuti, presidente di Pax Christi Italia e vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti.

“E’ una vicenda che chiede ora, ma lo chiederà probabilmete ancora di più in futuro, una doverosa riflessione umana ed evangelica. Ascoltare le orgogliose parole di autocompiacimento di Ministri del nostro Paese per aver ‘alzato la voce’ è misera soddisfazione. È la stupida vittoria di chi pensa di affrontare in questo modo il dramma dell’immigrazione”. 

“Come ha già detto qualcuno – continua mons. Ricchiuti – è la sconfitta della politica, e aggiungo, rischia di essere anche la sconfitta dell’umanità.

Unisco quindi la mia voce, (e penso di interpretare anche tutta Pax Christi) alle tante che invocano semplicemente ‘umanità e solidarietà’. In particolare al cardinale Ravasi, che ha ricordato il Vangelo: ‘Ero straniero e non mi avete accolto’ (Mt 25,43), va la mia, nostra, solidarietà e condivisione per i duri attacchi ricevuti anche sui social”. 

“Mi auguro che siano tante le voci a levarsi per scuotere le nostre coscienze. Non possiamo tacere – conclude – davanti a certi comportamenti e dichiarazioni.

Come non ricordare il mio predecessore don Tonino Bello, per il suo impegno proprio nei confronti dei profughi, nell’estate 1991? E siamo allibiti davanti alle dichiarazioni del ministro Salvini che invoca la Nato per una alleanza difensiva nel Mediterraneo. No, non ci sto!”

Commenti  

 
#4 Mario Bitetti 2018-06-15 15:04
Caro signore,lo so che vado controcorrente e che la maggior parte degli italiani è purtroppo ammaliata dalle apparenze dell'uomo forte, ma io dissento dal suo modo di pensare. Non è la prima volta nella nostra storia che sembra arrivare l'uomo della Provvidenza che poi ha portato soltanto rovina e morte. Ma veniamo alla questione. Secondo lei cosa c'è di umano nell'abbandonare in mezzo al mare tanti disperati e mandarli ad un porto che dista 4 giorni di navigazione? Che cosa c'è di umano nel giurare sulla Costituzione e sul Vangelo, come ha fatto il suo idolo, alias Salvini, e poi dire a quella gente andate a crepare da qualche altra parte?
Non vi illudete: non c'è nessuna argine,nessuna barriera che possa fermare una marea di persone disperate, affamate, violentate. Il problema va gestito e limitato sapendo che non sarà mai possibile debellarlo del tutto. Sì, potrete illudervi che fare la voce grossa, mostrare i muscoli possa risolvere un fenomeno dalla portata biblica, ma non sarà così. La realtà è molto più complicata di quanto qualche facilone voglia far apparire.
 
 
#3 il sonno 2018-06-14 16:52
dimenticavo di violento e disumano c'è anche salvini che in campagna elettorale per accaparrarsi i voti, sventola la bibbia in piazza d'uomo. mi raccomando olindo, domenica tutti in chiesa a cantare libera chiesa in libero stato
 
 
#2 il sonno 2018-06-14 16:49
di violento e disumano e che si utilano le persone come fiches
 
 
#1 Olindo Del Donno 2018-06-14 10:07
Cosa ci sia di "violento e disumano" nel difendere i propri confini da un'invasione che ci sta portando centinaia di migliaia di disperati in cerca di fortuna, esattamente come fanno da sempre tutti gli Stati del mondo, proprio non è comprensibile. Cosa ci sia di "violento e disumano" nel mandare in affiancamento all'Aquarius una nave della guardia costiera per fornire assistenza medica e generi alimentari, non è dato sapere. Cosa ci sia di "violento e disumano" nel richiedere il trasbordo di donne e bambini per portarli sul suolo italiano, ricevendo in risposta il totale silenzio da parte dell'Aquarius, ce lo spieghi Lei. Eccellenza, ha ragione: non può tacere! Inizi ad urlare, chiedendo che anche la Città del Vaticano accolga almeno alcune centinaia di questi migranti, urli affinché qualche miliardo gestito dallo IOR vada a finanziare opere ed infrastrutture in Africa, magari insieme a quell'Italia che, suo malgrado, oggi ha un Ministro degli Interni che si chiama Matteo Salvini, votato e scelto da milioni di Italiani. Libera Chiesa in Libero Stato.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI