Mercoledì 18 Luglio 2018
   
Text Size

Anche Santeramo avrà il regolamento comunale per i “Dehors”

dehors -_Santeramo

 

Nei giorni scorsi l’Assessore alle attività produttive, dott. Giuseppe Caponio, ha incontrato i commercianti presso la Sala Pit4 del Comune di Santeramo per esporre e discutere del regolamento dehors prima dell’approvazione definitiva in consiglio comunale che l’amministrazione Baldassarre si accinge a portare nelle prossime settimane.
Stiamo parlando dell’arredamento dello spazio antistante le attività che effettuano somministrazione di alimenti e bevande con tavolini, sedie ed altri complementi di arredo.

Finalmente anche Santeramo avrà un suo regolamento per l’installazione dei dehors – afferma il Sindaco di Santeramo Fabrizio Baldassarre – un regolamento atteso da diversi anni e che Santeramo non ha mai avuto. Questa è una opportunità per i nostri commercianti che avranno la possibilità di ampliare i loro esercizi e offrire un servizio più consono alla bella stagione ed allo stesso tempo tuteleremo il decoro urbano, i beni culturali e la sicurezza dei cittadini.

La città non poteva ancora attendere altro tempo e non potevamo lasciare i commercianti nell’incertezza del domani. Molti di essi hanno manifestato la volontà di fare nuovi investimenti, attrezzando l’area antistante il proprio esercizio, ma fino ad oggi – conclude Baldassarre - non avevano le linee guida dell’ente comunale e questo bloccava qualsiasi buona intenzione.
In questi anni l’adempimento legato all’installazione dei dehors – interviene l’Assessore alle attività produttive, Giuseppe Caponio che ha seguito la redazione del regolamento - si limitava alla presentazione di una richiesta di occupazione di suolo pubblico. Gli stessi uffici comunali non avendo uno strumento normativo chiaro hanno adottato provvedimenti non definitivi, che in alcuni casi hanno generato malintesi e screzi tra le ragioni dei cittadini e quelle dei commercianti. All’indomani della sua approvazione le nuove richieste di installazione dovranno attenersi obbligatoriamente al regolamento dehors comunale. Tutte le strutture già esistenti potranno restare invariate fino alla scadenza della concessione precedentemente ottenuta e al termine della quale, se necessario, i dehors attualmente già installati dovranno essere rimodulati in conformità al nuovo regolamento comunale.

Il mio impegno nel redigere il regolamento – continua Caponio - è stato massimo fin da subito, proprio per fornire alla cittadinanza uno strumento chiaro e uguale per tutti con il quale i commercianti possono anticipatamente tarare i propri investimenti sia per le nuove attività che per quelle già in esercizio senza restare nel limbo dell’incertezza e senza correre il rischio di brutte sorprese come, ad esempio, nel caso del borgo antico di Bari in cui è scoppiata una vera e propria “guerra del gazebo” generata da regole poco chiare, a volte derogate e poco condivise, durante l’adozione con le parti in causa.

Il nuovo regolamento, già passato al vaglio della ASL e della Sovrintendenza ai Beni culturali per evitare situazioni paradossali come accaduto a Bari e alla vicina Gioia del Colle, contiene indicazioni chiare anche per quanto riguarda le tipologie di strutture installabili sino a definire materiali e colori consentiti a seconda delle zone del paese in ottica di decoro urbano e costruzione dell’immagine coordinata e contestualizzata della nostra città.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI