Sabato 21 Aprile 2018
   
Text Size

Morire per uno STOP

bd1c0c26ad61766b7014056671c5be9a

Statale Laterza - Santeramo: Morire per uno STOP e una strada dissestata. "Solo dopo l'incidente stradale del 21 marzo scorso", in cui sono morte tre persone: il piccolo Thomas Gallitelli, di 3 anni, la mamma Anna, di 23, e la nonna Rosaria, di 58, tutti di Ginosa (Taranto).

Da quello scontro con un'autocisterna che trasportava latte e una Ford Focus  guidata da nonno, Tommaso Gallitelli, di 61 anni, che ha riportato gravi ferite ma che ora è considerato fuori pericolo, finalmente il Comune di Laterza ha sostituito il cartello di 'Stop', "dallo sfondo sbiancato dalle intemperie con la scritta 'spruzzata' a mano con vernice spray", all'incrocio tra le strade comunali Ninni e Madonna delle Grazie Caione.

E' quanto denuncia lo Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità in ogni tipologia di sinistro, che assiste i familiari superstiti delle tre persone decedute.

Fonte foto: ANSA

Commenti  

 
#1 Giovanni Spaventa 2018-04-05 13:51
Io farei risarcire i familiari solo dall'amministrazione comunale di Laterza.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI