Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

Xylella, di Gioia: "prevenzione e controllo dei Carabinieri forestali"

4b8041a04b8f8dbb7daf6d758fb87f72 XL_222222

"Vorrei ringraziare i Carabinieri Forestali per il lavoro svolto nella prevenzione e controllo della Xylella fastidiosa nella nostra Regione. Un'attività nella quale da tempo sono impegnati, avendo alle spalle solida esperienza maturata in campo.

Il ringraziamento che rivolgo è anche per lo stile di lavoro che stanno praticando: prima che repressivo, basato da sempre sulla condivisione, collaborazione e partecipazione".  Lo ha detto l'assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, nel corso della conferenza stampa di questa mattina indetta dal Comandante Carabinieri Forestali del Comando Puglia, Generale Giuseppe Silletti, nella quale è stata presentata la campagna di prevenzione e controllo della Xylella fastidiosa sul territorio pugliese, cui ha partecipato anche il direttore di Dipartimento regionale Agricoltura, Gianluca Nardone.
Si tratta, nello specifico, di una attività di informazione curata dai Carabinieri forestali al fine di fornire, specie agli agricoltori colpiti dalla batteriosi, le linee guida di riferimento previste dalla Regione in conformità alle decisioni europee da attuarsi in tutte le zone colpite. Un'attività messa in campo dai Carabinieri forestali per garantire ai cittadini forme adeguate di comunicazione volte a far attuare buone pratiche agronomiche in grado di attenuare la diffusione del batterio.

"L'attività di informazione delle forze dell'ordine - ha proseguito -consentirà, come auspichiamo, di ridurre al minimo l'impreparazione degli agricoltori che, agendo tempestivamente, potranno evitare completamente le sanzioni  che si cumulerebbero ai già tanti danni provocati dalla Xylella. Serve la collaborazione di tutti: ciascuno è colpito nella sua quota dalla batteriosi, dagli effetti che questa ha sulla capacità produttiva delle aziende, e quindi sul reddito. Ma non bisogna dimenticare l'impegno verso la collettività che si esplica anche con lavori agricoli in quelle zone già colpite dalla batteriosi".

"La Regione – ha concluso di Gioia – sta mettendo in campo tutte le azioni, risorse e strategie possibili per supportare e ristorare gli olivicoltori. Con il Ministero, per esempio, abbiamo previsto rimborsi per la calamità da Xylella, attingendo al fondo di solidarietà nazionale. Attraverso il PSR Puglia abbiamo previsto circa 50 milioni mettendo a disposizione  misure che abbiamo studiato ad hoc per consentire alle aziende olivicole ricadenti nei territori colpiti di ricominciare a fare investimenti. Gli sforzi, come ho spesso ribadito, devono essere regionali, nazionali e comunitari, sapendo che  trattasi di una problema che non riguarda solo la Puglia, ma di sicuro il futuro della nostra agricoltura, ovvero di tutti".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI