Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Rugby:Union Santeramo ASD vince contro il Rugby Rende

29340319 1540925909363515_1736221962264379392_n_1111

 

Il campionato di serie C1 pugliese torna a Santeramo, con il recupero della 3° giornata della seconda fase del campionato e con la sfida che vede i ragazzi di coach Giuseppe Porfido affrontare l’ ASD RUGBY RENDE.

Alle 14.30 è puntuale il calcio di inizio che darà il via al match affidato all’arbitro Dante D’Elia.
La Union parte subito con il piede schiacciato sull’acceleratore e bastano pochi minuti al numero 9 Giuseppe Gigante per sorprendere le guardie avversarie e segnare la prima marcatura a largo, non realizzata. Passano pochi minuti e il 9 rossoblù si ripete, recuperando al centro del campo un pallone perso dagli ospiti e schiacciando sotto i pali. La terza linea Alessandro Pierri realizza e porta il risultato sul 12-0.

Primo tempo dominato dai padroni di casa che in poco più di 20 minuti chiudono il discorso bonus, con una maul avanzante e con il pallone schiacciato oltre la linea dallo stesso Pierri, che realizza per il 19-0 prima, e ancora con il suo mediano che pesca un altro buco tra la maglia difensiva avversaria dopo un’azione veloce e continuata. Pierri realizza ed è 26-0.

Un primo tempo carico di emozioni e di mete, che vede la Union segnare con il centro Giuseppe Pugliese che risale il campo palla al piede e schiaccia in meta.

È lo stesso Pierri pochi minuti più tardi con una bella entrata a far sì che il primo tempo si chiuda sul 38-0 (6-0).
Il secondo tempo si apre con un Rende più aggressivo ed un Santeramo forse un po’ troppo rilassato.
Da segnalare l’ingresso in campo, all’esordio in C1 di Gennaro Lazzazzera classe 2000 giocatore dell’under 18, che al primo pallone toccato accelera e vola in meta.

Il Rende non ci sta, e con una reazione orgogliosa e rabbiosa, inizia a macinare metri, fino ad arrivare a segnare due mete, entrambe con una azione da rimessa laterale.

La Union è sottotono, ma basta la marcatura del numero 15 Antonio Lanzolla a far rianimare i padroni di casa, che si ripeteranno poco dopo con un’altra meta dell’esordiente Gennaro. Meta che capitan Rocco realizza per il 55-12.

Con la Union che rimane in 14 per l’ammonizione del pilone Pasquale Pedone per placcaggio alto, la partita è rotta: il Rende attacca, segna una meta e subisce la marcatura del numero 2 rossoblù a seguito di un pallone giocato veloce dalla mischia. Pierri realizza: 62-19.
Ancora meta degli ospiti, a cui risponde ancora presente la Union, con il suo capitano che corre per più di 60 metri, prima di cedere l’ovale a Pugliese, che saprà capitalizzare l’occasione per il 69-24 finale.

Union che vince, si diverte e fa divertire, mostrando un gioco veloce, una grande padronanza del campo amico ed un grande affiatamento. Nonostante ci sia ancora tanto su cui lavorare, questa partita non può che far ben sperare per il futuro.
Prossimo impegno per la Union il 25 Marzo trasferta in terra calabrese, ospiti dello stesso Rende.

Titolari:
Laterza, Bagiolini, Pedone, Zizzo (VK), Petragallo R., Perniola, Spinelli, Pierri, Gigante, Cassandro (K), Pugliese, Sergio, Cardinale, Petragallo D., Lanzolla.
A disposizione:
Cicorella, De Pascale, Doda, Fatiguso, Lazzazzera, Martino, Valentini.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI