Lunedì 24 Settembre 2018
   
Text Size

Basket, prima divisione:la Pgs vince contro la Virtus Molfetta

pgs-virtus molfetta2

 

Partita equilibrata dal primo al quarantesimo minuto, con i santermani che la spuntano per 40 a 39
La Pgs Don Bosco Santeramo soffre ma torna alla vittoria, battendo in casa un’ostica Virtus Molfetta 2014 col punteggio di 40 a 39.

Entrambe le squadre si schierano a zona fronte pari all’inizio, Gaudio segna due volte dalla lunga distanza per gli ospiti mentre per la Pgs risponde Gianni Stano, sempre da tre. Sia il Santeramo che il Molfetta, comunque, sono abbastanza lente nel far girare la palla in attacco e, quando riescono a trovare dei buoni tiri dall’arco, questi non vengono convertiti in canestri. Il primo quarto si chiude così sull’8 a 5 per la Virtus.

Nel secondo quarto la partita cambia, i ritmi per la Pgs salgono sia in attacco che in difesa, con i santermani che riescono a recuperare qualche pallone e a segnare con più facilità con Paradiso, Alessandro Porfido e Davide Stano. La concentrazione in difesa, invece, si registra ancora a fasi alterne per la formazione santermana, che concede altre due triple agli ospiti (la seconda di queste, a onor di cronaca, scoccata da 8 metri). Dopo aver guadagnato un piccolo margine di vantaggio (+5), la Pgs si ritrova quindi all’intervallo in perfetta parità (23-23).

Anche nel terzo quarto la partita prosegue sui binari dell’equilibrio, con la Pgs che cambia la difesa, passando a uomo, ma concede diversi tiri liberi agli avversari, che li realizzano con buone percentuali. In attacco, invece, la palla gira bene per la squadra santermana, che mette a bersaglio tre triple consecutive (due di Gianni Stano, top scorer dei suoi, e un’altra di Alessandro Porfido). Prima degli ultimi dieci minuti il punteggio è di 36-33 per i padroni di casa.

Nel quarto quarto si segna letteralmente col contagocce: per 5 minuti nessuna delle due squadre riesce a trovare il canestro, con errori banali da ambo le parti. Ci pensa Paradiso a sbloccare i suoi, con un tiro libero di Davide Stano che regala il +6 alla Pgs. La partita, però, non è ancora finita: un canestro di Cannone e un tiro libero di Gaudio riportano il Molfetta a -3, e a meno di un minuto dalla sirena la Pgs perde una brutta palla in attacco. Sull’azione successiva è ancora Cannone a segnare il -1 per i suoi. La lotteria dei tiri liberi vede andare in lunetta Luca Porfido, che sbaglia il primo e anche (volontariamente) il secondo, commettendo però invasione sul rimbalzo. La palla va quindi al Molfetta che ha una rimessa in zona d’attacco con un secondo da giocare. I molfettesi, però, non riescono a costruire un buon tiro e la Pgs può tirare un sospiro di sollievo.

Passo indietro dal punto di vista del gioco da parte della squadra santermana, apparsa meno reattiva e concentrata rispetto alla sfortunata trasferta di Giovinazzo. Di buono c’è il risultato, che consente alla Pgs di sperare ancora, almeno secondo la matematica, nel terzo posto.
La prossima partita sarà quindi l’ennesima sfida decisiva: i santermani sono attesi sul difficile campo della Magis Gravina domenica 18 marzo, con palla a due fissata alle 18:00

Pgs Santeramo – Virtus Molfetta 2014 40-39 (5-8, 18-15, 13-10, 4-6)
Santeramo: Porfido A. 8, Conversa, Porfido L. 3, Paradiso 6, Zeverino 3, Bitetti 2, Stano G. 9, Colacicco N. 4, Stano D. 5, Sirressi.
Molfetta: Bruno 4, Sallustio 8, Gaudio 14, Spaccavento, De Bari 4, De Gioia, Gadaleta 4, Cannone 5.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI