Venerdì 27 Aprile 2018
   
Text Size

Un pomeriggio con lo Yoga della risata

28822361 1440931926030297_485347360_o

Giovedì 1 marzo all'associazione Piazza Grande, Auxilium di Santeramo, si è tenuto il terzo appuntamento dello Yoga della Risata, un’idea rivoluzionaria,semplice e profonda.

La redazione di Santeramo Web incuriosita da questa nuova disciplina ha preso parte dedicandogli così un servizio.

Lo Yoga della risata è un metodo unico, ideato da un medico indiano, il Dr. Madan Katariache, che sta diffondendosi rapidamente nel mondo, dove ognuno può ridere senza barzellette, senza umorismo e gags comiche, insomma è un metodo rivoluzionario per "ridere senza motivo", quindi è un ottimo esercizio per il benessere. All'inizio dell'esercizio è una risata forzata che poi sfocia in una grossa e grassa risata vera.

Questi benefici si avvertono subito dopo la prima sessione e i partecipanti testimoniano un sorprendente miglioramento delle loro condizioni fisiche e mentali, oltre ai livelli di energia più elevati.
La prima cosa che dicono è che si ammalano meno rispetto a prima."Ogni giorno si riscontra una remissione parziale o totale di malattie legate allo stress come ipertensione, disturbi cardiaci, depressione, asma, artrite, allergie, problemi muscolari, ecc. lo Yoga della Risata è un pacchetto completo per il benessere dell’individuo", spiegano gli organizzatori.

Lo YDR sta prendendo piede nelle aziende, nelle case di riposo, nelle scuole, nelle università, nelle palestre, nei centri yoga, nei penitenziari, negli istituti per disabili, nei gruppi di auto-aiuto, negli ospedali e ecc.

Sviluppare l’autostima è quello a cui tiene Luciano Pavone che nasce a Gioia del Colle ma vive e lavora in quel di Santeramo in Colle.

Tutto ha inizio nel 2010, incuriosito dal mondo della formazione, comincia a rivolgere seriamente le sue attenzioni al mondo della crescita e sviluppo personale; conscio che “gli esami non finiscono mai”.

"Si ride attraverso degli esercizi di risate, in gruppo, guardandosi negli occhi e tornando un po’ bambini. Si recuperano un entusiasmo e una capacità di divertirsi e giocare, che nella maggior parte dei casi abbiamo lasciato sopire, presi dallo stressante trantran quotidiano" afferma Pavone.

La ragione per cui è chiamato Yoga delle risata è perché si combinano esercizi respiratori dello Yoga, con esercizi di risata.

Il primo esercizio che bisognerebbe fare ogni mattina è guartdasi allo specchio e ridere senza motivo, essere felici, si può basta allenarsi.
All'auxiluim hanno un grande vantaggio continua Pavone rivolgendosi ai partecipanti, "al centro non siete soli".
I responsabili dell'Auxilium e Luciano Pavone soddisfatti del risultato danno così l'appuntamto al quarto incotro che si terrà il 5 Aprile.

Dello Yoga della risata abbiamo parlato anche nel numero de "La voce del paese" di marzo in edicola

28880056 1440932039363619_569810542_o

28821846 1440931866030303_1851554541_o

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI