Venerdì 19 Ottobre 2018
   
Text Size

Consorzi di Bonifica, grande partecipazione alla conferenza

consorzio di_bonifica_1

 

Grande partecipazione degli agricoltori e operatori del settore agricolo all’incontro sul consorzio di bonifica.

 

Un interessante e partecipato incontro quello che si è svolto giovedì a Santeramo organizzato  dall’Amministrazione Baldassarre che ha avuto come tema centrale il consorzio di bonifica “Terre d’apulia”: particolare sensibilità della platea al tema “contributo 630” annualità 2014, per molti ritenuta una ingiustizia.

 

Dalle parole dell’assessore all’Agricoltura del Comune di Santeramo, dott. Giuseppe Caponio, si è desunta la necessità che il consorzio di bonifica debba tornare a funzionare in modo efficiente così come lo era decenni fa quando a gestirlo erano direttamente gli agricoltori. Particolare attenzione alle tariffe dell’acqua erogata dal consorzio, 2€ a metro cubo per le utenze zootecniche e 3 € a metro cubo per le utenze domestiche, tariffe definite inaccettabili per le aziende agricole.

 

L’avvocato Antonicelli, rappresentante legale del “Tavolo Verde”, movimento che si batte da anni a difesa degli agricoltori, ha descritto l’azioni legale intrapresa contro il “contributo 630” che ha portato a delle sentenze di annullamento espresse dalla commissione tributaria.

 

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Mario Conca, ha invece descritto quali sono le intenzioni dell’attuale commissario del consorzio, Borzillo, il quale sembrerebbe intenzionato ad inviare le richieste di pagamento del contributo relative alle annualità successive al 2014. Inoltre, il consigliere regionale, si è dichiarato pronto a fare proprie le istanze proposte con forza dal mondo agricolo, invitando lo stesso a fare rete e proporre all’ente regionale possibili soluzioni.


A conclusione dell’incontro è stata rilevata l'esigenza di creare una task force, un gruppo di lavoro composto da agronomi e legali, per studiare insieme l'opportunità di approvare atti da parte della amministrazione comunale, ricorsi comuni degli imprenditori agricoli, proposte da sottoporre agli organi regionali tra cui la possibilità di instaurare rapporti di convenzione tra consorzio di bonifica ed aziende agricole. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.
Si ringraziano le associazioni di categoria che hanno partecipato all’incontro ed i tecnici che hanno dato un contributo costruttivo alla discussione.

ULTIMI COMMENTI