Lunedì 19 Febbraio 2018
   
Text Size

Raccolta porta a porta, firmato il contratto per l'ARO4

portaaporta

"Dopo tre ore di riunione, la lettura di tutti gli articoli del contratto e del relativo addendum, alla presenza degli amministratori dei Comuni dell’Aro Ba4 e, soprattutto, dei dirigenti competenti, si è proceduto alla fatidica firma del contratto che avvierà la raccolta differenziata porta a porta anche a Santeramo."


A darne comunicazione, il Sindaco, Fabrizio Baldassarre sulla sua pagina Facebook.


"La Consip - si legge -  aveva aggiudicato a giugno 2017 l'appalto di sette anni al raggruppamento di imprese capeggiato da Teknoservice SpA (Piossasco, Torino) per un importo complessivo di oltre 130 milioni di euro, rispetto a una base di partenza di 143 milioni (importo per tutti i comuni). Il fornitore dei servizi dovrà garantire degli obiettivi minimi di differenziata, per ciascun Comune pari al 50% medio al nono mese dalla data di avvio del servizio e del 65% di media annuale a partire dal secondo anno (a Santeramo partiamo dall’attuale 14,5%). L' appalto riguarda raccolta e trasporto di rifiuti urbani, pulizia e lavaggio strade, igiene urbana. I servizi sono di tre tipi: quelli gestionali, vale a dire campagna di sensibilizzazione, programmazione e controllo, call center, banca dati, monitoraggio; quelli operativi ovvero raccolta e trasporto rifiuti, spazzamento, pulizia, lavaggio strade e servizi accessori; quelli opzionali su richiesta delle singole amministrazioni (servizi igienici mobili, gestione delle aree verdi, pulizia e rimozione scritte; rimozione di carcasse di grandi animali; pulizia delle caditoie; diserbo e scerbatura; derattizzazione, deblattizzazione e disinfestazione) o le prestazioni occasionali aggiuntive."

Ora andrà ad avviarsi  la fase di passaggio di gestione poi la sensibilizzazione della popolazione e successivamente la raccolta dei rifiuti differenziati col sistema "porta a porta". Prevista la consegna, in tempi brevi, delle bio pattumiere per i cittadini di Santeramo. 

Resta il rammarico, ad obiettivo raggiunto, di non aver beneficiato dei "tempi morti"antecedenti la firma del nuovo contratto per iniziative conoscitive e di sensibilizzazione del corretto modo di differenziare i rifiuti. La strategia rifiuti zero è un passo oltre la corretta differenziazione dei rifiuti.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI