Domenica 24 Giugno 2018
   
Text Size

ScuolaBus, stop al servizio dall'otto gennaio

scuolabus-2

 

La situazione delle casse comunali aveva già messo a rischio il servizio di trasporto scolastico, per i ragazzi delle contrade, già a settembre.

A tenerlo in piedi, allora, fu una determinazione dell’ex dirigente ai Servizi Sociali, Delfina Voria, che con la determina n. 144 del 118 settembre 2017 impegnò una variazione del bilancio comunale di €. 44.880,00 in favore della ditta Caponio al fine di garantire il trasporto scolastico per gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado per sessantotto giorni scolastici, al prezzo giornaliero di €. 660,00.

Una misura urgente che, già nelle premesse, metteva in evidenza l’impossibilità da parte dell’Ente di garantire la copertura economica del servizio.

Oggi, a distanza di tre mesi, una missiva del Sindaco Baldassarre comunica a studenti e famiglie la sospensione del servizio “tenuto conto dell’assenza di copertura finanziaria da parte dell’Ente”.

Il servizio viene dunque rinviato al 2018, con l’approvazione del bilancio di previsione 2018-2020.

Una comunicazione che ha lasciato perplessi ed esterreffatti cittadini, famiglie ed utenti, ma soprattutto le forze politiche di opposizione.

A tal riguardo ha chiesto subito una discussione in merito, all’interno del prossimo Consiglio Comunale, previsto per giovedì 28 dicembre e subito dopo l’incontro tra Sindaco e utenza, Michele Di Gregorio (Direzione Italia).

Vorrei far notare – afferma nella nota che lo stesso invia al Sindaco – che è prerogativa di tutti quella di garantire il diritto allo studio e, pertanto, la possibilità, da parte di chi abita nelle contrade e strade rurali la possibilità di agevolare la frequenza dei corsi scolastici. Ciò nonostante il DUP (documento unico di programmazione) per gli esercizi 2018/2020 pur in presenza della scadenza fissata per il 31 luglio scorso (certamente termine non perentorio) non è inserito all'Ordine del Giorno del Consiglio comunale convocato per il giorno 28 dicembre alle ore 12:00 e i tempi per l'approvazione del nuovo Bilancio di previsione, così come da Lei preannunciato nel corso dell'incontro monotematico per la continuità del Progetto sperimentale "Piazza Grande", sono previsti per la fine del prossimo mese di febbraio 2018, constatazioni che allontanano la riprogrammazione del servizio.”

Meno morbido risulta Giovanni Volpe (Forza Italia): “Dopo aver negato il contributo di €.80,00 alle famiglie più bisognose, che avrebbe consentito di fare la spesa di prima necessità per le festività natalizie, l’Amministrazione Cinque Stelle ha regalato, a tutte le famiglie che abitano nelle nostre campagne, la sospensione del servizio di trasporto scolastico per le zone rurali a far data dal 08/01/2018, giorno della ripresa delle lezioni scolastiche, dopo le festività natalizie. Viene sospeso un altro fondamentale servizio, finalizzato essenzialmente a garantire la fruizione del diritto allo studio degli alunni provenienti dalle zone rurali di questo Comune, costringendo le famiglie a dotarsi di autovettura ed a lasciare le proprie attività lavorative per accompagnare i figli, intralciare il traffico davanti alle scuole, con le relative conseguenze anche in materia di benessere , sicurezza ed inquinamento, in totale spregio di quanto affermato in campagna elettorale e nelle linee programmatiche dell’attuale amministrazione. Nessuna Amministrazione precedente era arrivata a tanto. Nella speranza che l’amministrazione rivede la propria posizione, Forza Italia ed il suo Consigliere Giovanni Volpe, faranno pressione sull’attuale Amministrazione.”

Commenti  

 
#2 Luca rossi fb 2017-12-24 14:24
In effetti le regole si rispettano e quello che dice il forzista e' il vero, la ratifica e' avvenuta oltre i termini di legge. Studiare, pedalare e pochi selfie. Ci sono le politiche e baldassarre pare inadeguato al cambiamento, a parte il regresso automobilistico.
 
 
#1 Consigliere VOLPE 2017-12-24 11:42
In risposta ad un post del Sindaco sul suo profilo Facebook. Caro Sindaco Lei sa benissimo che non mi piace rispondere sui post ma le sue strumentalizzazioni non possono passare inosservate. Lei conosce benissimo la mia posizione in Consiglio Comunale sul trasporto rurale e la valutazione positiva del finanziamento, mentre non potevo votare le proposte di delibere formulate male, tant'è che la maggioranza le ritirò nel primo consiglio e nel secondo consiglio la ratifica era illegittima, in quanto presentata oltre i termini di legge ed, in quest'ultimo, caso si era pure suggerito la modalità, per salvare il tutto. Invito tutti i cittadini ed attivisti Cinquestelle a leggere i lavori consiliari trascritti e pubblicati sul sito del Comune. Questa Amministrazione, seppur nelle difficoltà, come le precedenti e nelle quali io non sono mai stato in maggioranza, deve offrire risposte e non accuse infondate, per risolvere i problemi di Santeramo. Il Consigliere di Forza Italia Giovanni Volpe.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI