Mercoledì 17 Ottobre 2018
   
Text Size

Streaming sedute Consilgio, Giovanni Volpe chiede la ripresa

streaming

 

Aula consiliare estremamente piccola, sedute di Consiglio interminabili e orari che, anche per gli operatori dell'informazione, risultano irricevibili. Queste tre caratteristiche urlano la necessità che si avvii, quanto prima, il percorso per la modifica del Regolamento affinché il Comune di Santeramo in Colle possa offrire a tutta la cittadinanza le riprese dei lavori.

A tal riguardo, dopo la richiesta della modifica del Regolamento chiesta dai Consiglieri di minoranza, dopo il sollecito, a mezzo Facebook, del Consigliere Caponio e dopo i malumori di buona parte della Stampa - impegnata negli orari mattutini nello svolgimento di altri lavori - interviene oggi, tramite un comunicato, Giovanni Volpe.

"La diretta streaming - afferma - delle sedute del Consiglio Comunale è stato uno dei cavalli di battaglia del Movimento Cinque Stelle in campagna elettorale ed indicato come uno dei primi provvedimenti da adottare dall'Amministrazione Baldassarre. Ad oggi, a circa sei mesi dal loro insediamento resta ancora una promessa elettorale, nonostante l’opposizione sia pienamente d’accordo sul fatto che i Consigli Comunali siano trasmessi in diretta streaming, a garanzia della piena trasparenza dei lavori consigliari. Per consentire la ripresa streaming dei Consigli Comunali è necessario modificare l'art. 46 (Registrazioni audio e video) del nuovo Regolamento del Consiglio Comunale di Santeramo in Colle, che oggi consente le riprese alle sole testate giornalistiche, previo autorizzazione del Presidente del Consiglio e con l’assenso dei consiglieri, per ragioni di privacy, assenso che tutti i consiglieri di opposizioni hanno dato. I Cittadini Santermani devono sapere che, con riferimento alla modifica del predetto articolo 46 del Nuovo Regolamento del Consiglio Comunale di Santeramo in Colle, tutti i consiglieri di opposizione hanno più volte sollecitato il Presidente del Consiglio Comunale ad affrontare, nell’ambito istituzionale, la problematica, ma senza alcun esito."

Assenza di riscontro e approvazione da parte della maggioranza che, chiedendo il ritiro della proposta di delibera presentata dall'opposizione, rivendicava la paternità della questione e opponeva a questa una proposta firmata Cinque Stelle: "Le riprese streaming dei Consigli Comunali è da sempre un cavallo di battaglia del M5S. E siamo sicuri che noi movimento porteremo in questo Comune, per la prima volta, le riprese streaming”.

Una proposta, quella pentastellata, non votabile per vizi di forma che, nonostante si sia tenuto un altro Consiglio Comunale, non ha visto la sua correzione e nuova presentazione.

"Tutti si aspettavano - afferma Volpe - che, essendo stata ritirata la proposta formulata dalla maggioranza Cinquestelle, per errore nella formulazione della proposta di delibera, che la rendeva invotabile, la stessa, in coerenza di quanto detto in campagna elettorale e nel precedente Consiglio Comunale, la modifica all’articolo 46 del Nuovo regolamento del Consiglio Comunale, al fine di consentire la diretta streaming, sarebbe stata portata, formulata correttamente, nel successivo Consiglio Comunale, che si è tenuto il 29/11/2017; ma così non è stato e sulla diretta streaming è sceso di nuovo il silenzio da parte dei Cinque Stelle."

"Mai come oggi - conclude - si ritiene necessaria la diretta streaming del Consiglio Comunale, poiché solo questa renderebbe più trasparenti le sedute consiliari, evitando che sui social circolino affermazioni e considerazioni facilmente strumentalizzabili da parte di alcuni consiglieri e forze politiche, forti del fatto che i Cittadini non possano verificare quello che avviene in Consiglio Comunale. L'unico mezzo a disposizione dei cittadini, per la verifica dei lavori di Consiglio, resta, al momento attuale, la trascrizione degli interventi in Consiglio Comunale che può essere consultata andando sul sito istituzionale del Comune di Santeramo in Colle e cliccando sulla voce atti e documenti lavori del Consiglio Comunale, in attesa che l’Amministrazione si degni di portare in Consiglio Comunale le proposte di delibere necessarie a poter offrire ai Cittadini la diretta streaming del Consiglio Comunale, così come promesso in campagna elettorale, affermato con l’insediamento del Sindaco e della sua Amministrazione e dichiarato in Consiglio Comunale del 23/10/2017."

 

 

 

Commenti  

 
#2 X Marco Pavone 2017-12-19 22:51
km fai a dire che nn siano importanti. Noi come sappiamo cosa succede in consiglio? noi cittadini nn sappiamo mai nulla...............
 
 
#1 Marco pavone Fb real 2017-12-19 13:17
Questa delle riprese via web, non la considero una cosa cogente, poiche' rischiwrebbe di trasformare le Istituzioni in schiere di ultra'. Tuttavia se lhanno promesso a tutti i livelli non vedo perche' nn approvare questo strumento. Un suggerimento si potrebbe fare anche con una interpretazione adeguata del regolamento, senza cambiarlo, visto che per cambiarlo servono maggioranza qualificate: capigruppo,interpretazione sottoscritta e il gioco e' fatto. Purtroppo lesperienza di questi mesi mi induce a pensare che il movimento e' Rappresentato solo da riciclati abbastanza ignoranti che nn sanno nemmeno cosa sia una interpretazione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI