Domenica 17 Dicembre 2017
   
Text Size

25 Novembre. Giornata contro la violenza sulle donne

23845780 10214491432102651_622748474616655117_o

Contro la violenza sulle donne le leggi non bastano: il problema è culturale. Occorrono tanti "No".

Il primo No, non si può più tollerare la violenza sulle donne.
Il secondo NO, contro la violenza sessista anche sul lavoro.
Tanti altri NO che saranno sviscerati durante l’incontro di oggi.
“Lo stupro, la gravidanza a 11 anni. Orrore. Potremo stanziare soldi, aprire centri antiviolenza, tutelare le vittime ma se non cambierà la cultura, la mentalità dell'uomo che crede di essere padrone del corpo di una donna o addirittura di una bambina, di poter abusare di lei per il solo piacere personale, mai avrà fine la violenza sulle donne”, afferma l’onorevole Liliana Ventricelli dando appuntamento ad oggi al GAL “Sala Tommaso Fiore” Piazza della Resistenza ad Altamura alle ore 18.30, non per celebrare una giornata ma per raccontare quanto si sta facendo anche sul piano culturale e della prevenzione, per analizzare dati, per denunciare quanto ancora sia importante parlare di contrasto alla violenza sulle donne.

Saluti

Francesco Gramegna segretario PD Circolo Altamura

Alessandro Cornacchia segretario GD Circolo Altamura

Introduce

Vincenzo Manicone Responsabile Cultura e Legalità GD Terra di Bari

Saluti delle Associazioni

Agnese Lorè FIDAPA

Matilde Saponaro INNER WHEEL

Enza Viscanti Amici del Cuore

Modera

Onofrio Bruno Giornalista

Relatori

On. Liliana Ventricelli  Deputata PD

Dott.ssa Maria Foggetta Psicologa e psicoterapeuta familiare

Avv.  Angelo Dibenedetto Penalista

Dott.ssa Linda Savino Conferenza delle Donne Democratiche

Nozioni storiche

Una giornata questa istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981.

Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.


23843663 10214491432102651_622748474616655117_n

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI