Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

La Tradeco vince il ricorso

Sostenibile.com-rifiuti

 

La Tradeco vince il ricorso al giudice del lavoro con il quale dimostra che il suo Durc (Documento unico di regolarità contributiva) è regolare e per questo ora chiederà alla Consip di rivedere l'intera gara per l'aggiudicazione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti nei paesi dell'Alta Murgia.

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno dal consigliere regionale Mario Conca a pochi giorni dalle dichiarazione del Sindaco Baldassarre e dell'assessore Labarile che, per la gestione dei rifiuti, avevano assicurato, durante l'ultimo Consiglio Comunale, rispondendo alle interpellanze di Volpe e della minoranza, la firma del contratto con il nuovo gestore entro le prossime settimane.

Ore secondo le ultime notizie i tempi si allungano ulteriormente. Nonostante sia il Tar Puglia che il Consiglio di Stato avessero rigettato i ricorsi della Tradeco, esclusa dalla gara perché inadempiente nei confronti dei suoi operai, lasciando l'aggiudicazione provvisoria in capo alla Teknoservice, l'ultimo ricorso accettato dice che è quasi tutto da rifare.

Come si ricorderà la Tradeco si era classificata seconda alla gara svola dalla CONSIP insieme alla prima azienda in graduatoria, lasciando la Teknoservice vincitrice in pectore, che dopo le dovute verifiche si era vista aggiudicare anche in via definitiva la gara.

"Chissà ora cosa succederà – si chiede il consigliere pentastellato - certamente il nuovo appalto tarderà ad arrivare e noi dopo 22 anni di servizi/disservizi, costatici una novantina di milioni di euro, continueremo a vivere nella sporcizia e a pagare una TARI salatissima".


Problemi a cui si aggiungono quelli dei lavoratori stessi della Tradeco che, ogni mese, si vedono costretti ad incrociare le braccia causa ritardo dello stipendio. 

Una situazione insostenibile per diversi motivi e che ora si aggrava di altri elementi. In attesa di buone nuove dalla Consip, che a quanto pare non ha ancora inviato la famosa relazione richiesta dal Commissario Grandaliano, l'invito è rivolto al sindaco di Sindaco di Santeramo, Assessore al ramo, ai tecnici e nuovi impiegati per il rispetto del contratto in essere affinché, nel tempo che ci sarà da attendere per l'affidamento definitivo, la situazione, a Santeramo, non sia peggiore di quella che già stiamo vivendo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI