Domenica 22 Ottobre 2017
   
Text Size

Domani 30 Settembre anche a Santeramo "Puliamo il Mondo".

puliamo-il-mondo

 

L'iniziativa è promosso in tutta Italia dai circoli Legambiente. Per gli interessati il raduno si svolgerà alle ore 10:00 presso Piazza Monsignor Jolando Nuzzi.

A darne comunicazione è il locale circolo cittadino.

L’edizione 2017 di “Puliamo il Mondo”, manifestazione che ogni anno vede i circoli di Legambiente impegnati in tutta Italia nell’organizzare interventi di pulizia con l’ausilio di volontari, è programmata anche quest’anno a Santeramo e si terrà la mattina del sabato 30 settembre.

Quest’anno Legambiente Santeramo ha scelto di coinvolgere maggiormente le generazioni più giovani e quindi intervenire in uno dei luoghi che quotidianamente percepiscono: gli spazi verdi nei pressi delle scuole.

In collaborazione con l’istituzione scolastica della Scuola Secondaria Statale "Bosco-Netti" la giornata vedrà gli stessi ragazzi, coadiuvati dai soci del circolo di Legambiente ed il supporto di simpatizzanti e associazioni, tutti impegnati nella raccolta e differenziazione dei rifiuti presenti nelle pertinenze del plesso scolastico “S.G. Bosco” e di quegli spazi vicini che dovrebbero essere verdi ma più facilmente diventano “di nessuno” e che puntualmente mostrano degrado ed abbandono di rifiuti di ogni genere.

Tutti coloro che vogliano contribuire all’iniziativa potranno ritrovarsi domani, sabato 30 settembre, alle ore 10:00 presso Piazza Monsignor Jolando Nuzzi (Pietà ndr), in corrispondenza con l’ingresso delle scuole medie “S.G.Bosco”, dove avverrà la distribuzione dei kit di pulizia e verranno date le principali indicazioni per lo svolgimento della mattinata.

“L’attività – ricorda Legambiente Santeramo - è aperta a tutti coloro, singoli cittadini o associazioni, che vogliano contribuire in maniera attiva alla crescita della cultura ambientale del nostro paese”.

Puliamo il Mondo è conosciuta a livello internazionale come Clean Up the World, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo.
La campagna ha avuto origine dalla collaborazione tra Clean Up Australia e l'UNEP (United Nations Enviroment Programme), legate dal comune obiettivo di estendere su scala globale quanto proposto dall'iniziativa Clean Up Sydney Harbour Day, realizzata in Australia nel 1989.
Clean Up Sydney Harbour Day e, successivamente, Clean Up Australia sono stati ideati dal costruttore e velista australiano Ian Kiernan. Nel 1987 Ian Kiernan, navigando attraverso gli oceani con la sua barca a vela, fu impressionato e disgustato dall'enorme quantità di rifiuti che incontrava ovunque andasse, anche nelle aree più incontaminate come il Mar dei Sargassi nei Caraibi.
Nel 1990, sull'onda di quello che fu un grande successo, venne mobilitata l'intera nazione nella prima giornata di Clean Up Australia, che registrò una partecipazione di oltre 300.000 volontari.
Nel 1993, Clean Up Australia coinvolse altri paesi nella sua campagna di impegno per la tutela dell'ambiente, dando vita alla prima edizione di Clean Up the World.

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI