Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

Cambio di destinazione d'uso per gli immobili a piano terra

destinazioni di_uso 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Immaginate un cittadino che possiede una proprietà di qualsiasi tipo, possa o voglia decidere di rivolgere la stessa al mercato, magari non per venderla ma anche solo nell'ipotesi in cui la voglia affittare o affidare in gestione. Questa possibilità era fin’ora preclusa a quei cittadini possessori di immobili a piano terra e rialzato, siti nella zona omogenea B2 del Piano regolatore vigente (zone blu dell’immagine seguente), che volendo passare ad una destinazione d’uso residenziale, non potevano per via di una prescrizione nelle norme tecniche che negava l’uso residenziale sotto i 3,30mt dal piano di marciapiede. Da Assessore all’Urbanistica, nel luglio scorso, ho presentato al consiglio comunale la proposta di variante alle norme del piano regolatore che impediscono le abitazioni a piano terra in alcune zone della nostra città. Ieri abbiamo appreso che nella seduta straordinaria della Giunta Regionale, la Regione ha definitivamente approvato la variante adottata dal Comune di Santeramo in Colle con deliberazione del Consiglio Comunale n.51/2016. È sicuramente motivo di orgoglio, non solo il raggiungimento dell'obiettivo, ma sopratutto l'aver dato seguito alle attese di molti Santermani: dopo la pubblicazione sul Burp del provvedimento regionale di ieri, i nuovi Cambi di Destinazione d'Uso possibili daranno nuova linfa economica al mercato immobiliare, alla locale imprenditoria edile ed artigianale ed ai cittadini proprietari di immobili non utilizzati, tutto con il duplice obiettivo di evitare il consumo di nuovo suolo e rigenerare il tessuto consolidato degli anni 60-70. Un provvedimento atteso da molti cittadini, per il cui raggiungimento ringrazio tutto il personale dell'Ufficio Tecnico di Santeramo e che oggi mi permette di chiudere in bellezza la mia esperienza di "tecnico prestato alla politica". Ing. Giuseppe Claudio Leo già Assessore all'Urbanistica di Santeramo in Colle 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI