Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

Terremoto in Italia Centrale, la protezione civile pugliese si mobilita

Terremoto-Amatrice-Morti-AbruzzoLive-5 

 

E' a lavoro dalle prime ore dell'alba la Protezione Civile pugliese per fornire supporto alle operazioni di soccorso dopo il terremoto che nella notte ha colpito il Lazio e le Marche.

Il vice Presidente della Regione Puglia con delega alla Protezione civile, Antonio Nunziante, informa, come si legge in una nota dell'ANSA, di aver attivato la colonna pugliese attrezzata, composta da cinque funzionari e 80 volontari, mezzi ed attrezzature.

Il Consiglio regionale della Puglia condivide lo sgomento delle comunità colpite dal terremoto che ha investito l’Italia centrale e il Presidente del Consiglio della Regione Puglia, in una messaggio di solidarietà inviato ai presidenti dei Consigli regionali del Lazio, Daniele Leodori, delle Marche, Antonio Mastrovincenzo e dell'Umbria, Donatella Porzi, afferma: "L'evento drammatico di questa notte addolora tutti e ricorda analoghe tragedie che hanno segnato la storia del nostro Paese. Nel momento del dolore, che ferisce tutti, Vi sia di conforto la vicinanza della Comunità pugliese, che assicura il suo sostegno e il contributo ai soccorsi".

I pugliesi che vogliono dare una mano, possono contribuire donando il sangue. A livello nazionale l'Avis ha lanciato un appello per la ricerca di qualsiasi gruppo di globuli rossi, globuli bianchi e plasma: chi lo desidera può presentarsi nei centri trasfusionali pugliesi, che poi invieranno le sacche di sangue tramite la rete nazionale. L'emergenza sangue è molto pressante. Mancano in particolare i gruppi rari, serve soprattutto sangue col fattore Rh negativo.

 

Tutti i Comuni che volessero unirsi alle iniziative in corso, possono fare riferimento alla linea dedicata attivata dall'ANCI, scrivendo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , oppure contattando i numeri 06.68009329 o 3463138116. Nei territori, e per iniziativa dei sindaci e degli amministratori, è partita anche la corsa alla raccolta di fondi per la ricostruzione, e per questo motivo l'ANCI ha aperto un conto corrente denominato ANCI - Emergenza Terremoto Centro Italia per coordinare la raccolta delle risorse da destinare alle attività di ricostruzione.

Queste le coordinate IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129.

È attivo dalle ore 15:00, grazie al protocollo d’intesa esistente tra Dipartimento della Protezione Civile e operatori di telefonia fissa e mobile, il numero solidale 45500 a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha interessato stanotte il Centro Italia.
Grazie agli operatori TIM, Vodafone, Wind, Tre, Fastweb, Coopvoce è possibile donare 2 €uro inviando un Sms solidale o effettuando una chiamata da Rete Fissa (Telecom Italia, Vodafone, Wind-Infostrada, Fastweb) al 45500.
I fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della Protezione Civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma.

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI