Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Problematiche giovanili. Comunicato della Codacons

codacons 

 

Riceviamo e pubblichiamo


La locale associazione CODACONS apprende che nella giornata di ieri, lunedì 29 febbraio 2016 si è tenuto, presso il Palazzo di città, un’incontro, voluto dal Sindaco, al quale sono stati invitati  esponenti di un non meglio precisato “mondo degli adulti con responsabilità”.

Un tavolo al quale la  Codacons non è stata invitata nonostante lo scorso 05.02.16, questa associazione, aveva protocollato e dato notizia in un comunicato stampa agli organi d’informazione, una proposta, indirizzata allo stesso Sindaco, di indizione nelle modalità ritenute più opportune di una conferenza permanente aperta alla cittadinanza e a tutti i rappresentanti politici della comunità, alle associazioni culturali e sportive dedite alla promozione di attività tra i giovani, ai rappresentanti degli esercizi commerciali che somministrano bevande alcoliche o similari, ai rappresentati delle istituzioni scolastiche e, più in generale, di tutte le agenzie educative presenti sul territorio oltre a figure professionali come psicologi e educatori, con l’obiettivo di svolgere attività di prevenzione, educazione e di informazione sull’abuso di alcool tra i giovani.

La proposta avanzata dal CODACONS, associazione che notoriamente non persegue finalità politiche e, tra le altre cose, si occupa di iniziative tese alla tutela delle fasce più deboli della popolazione, ha trovato la piena approvazione da parte di tutti, semplici cittadini ma anche associazioni e altre agenzie presenti sul territorio.

Tale iniziativa, che aveva come finalità quella di attivare una fattiva collaborazione tra le forze sane della nostra comunità, voleva rappresentare un modo per rispondere concretamente a tutte le problematiche che erano emerse, nel comune sentire, in seguito al grave incidente del 29.01.16. L'Associazione avrebbe nel contempo presentato delle proposte frutto delle segnalazioni che i Cittadini le avevano indirizzate, soprattutto verbalmente.

Purtroppo la Codacons, anche questa volta è stata ignorata dal sindaco, non ricevendo alcuna  risposta.

Evidentemente, la nostra civile proposta, gradita a tanti cittadini, non è stata apprezzata dal sindaco D’Ambrosio che, come oramai in più di un’occasione, tace di fronte alle proposte e alle richieste avanzate da questa associazione ed anzi convoca sedute sugli stessi temi proposti senza nemmeno invitare, come sarebbe stato corretto, i rappresentanti dell’associazione.

La Codacons ancora una volta, registra un'occasione mancata da parte della politica locale per fare in modo che la Costituzione Italiana vinca sulle gelosie, le invidie, gli interessi di parte. Ovvero la possibilità che i Cittadini possano essere Attivi nella cosa pubblica, protagonisti della vita della loro Città e non semplicemente fruitori passivi di una Comunità verso cui, se si continuerà così, si sentiranno sempre più lontani.

A questo punto non ci resta che invitare, questa volta pubblicamente, il sindaco D’Ambrosio a comunicare le ragioni di tale comportamento e i modi attraverso i quali intende arginare l’emergenza che è emersa a seguito del grave incidente dello scorso gennaio.   

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI