Sabato 16 Dicembre 2017
   
Text Size

Vince in casa la Contabilo l’agguerrito match con l’Omnia Bitonto

murgia bitonto 

 

Contabilo Murgia Rugby - Omnia Bitonto: 28 - 15

Mete 3 - 2


 

Un primo tempo sofferto e un secondo tempo affrontato con coraggio e determinazione, ha mostrato una Contabilo Murgia Rugby in grado di saper giocare sia di mischia che di trequarti. I cinghiali della Murgia mantengono stretto il secondo posto della classifica e regalano ai tifosi una nuova vittoria.

 

La terza giornata del girone di ritorno del Campionato interregionale 2015/2016 Serie C2 Puglia/Basilicata si chiude a favore della Contabilo che batte l’Omnia Bitonto 28 a 15. I padroni di casa realizzano 3 mete, gli ospiti bitontini 2.

 

L’agguerrito match ha preso il via dopo che in campo è stato osservato un minuto di silenzio in memoria dell’Azzurro n.164, Guglielmo Colussi.

Al drop d’inizio, fischiato dal direttore di gara Alessandro Amodio di Monopoli, la Contabilo si è portata subito in attacco con i primi otto uomini a dare filo da torcere agli ospiti, sia in touche che in mischia ordinata. Da una serie di fasi ben giocate, è Conte che chiama la giocata e mette in mezzo ai pali un drop di pregevole fattura. 3 a 0 e si riparte. I bitontini sono ben organizzati intorno ai raggruppamenti e sfruttano il piede di qualità dell'apertura Castro per spostare gli equilibri. Circa alla mezz'ora una bella azione alla mano dei trequarti ospiti consente all'ala Colonna di schiacciare quasi all'angolino.

Castro non trasforma e si rimane sul 5 a 3, che diventa 8 a 3 quando, lo stesso numero 10 ospite, trasforma una punizione a ridosso della linea dei 22 metri. Il primo tempo si chiude con un po' di nervosismo da entrambe le parti, e ne paga le conseguenze il n.6 bitontino, per placcaggio pericoloso.

Nell'intervallo mister Muscaridola cerca di mettere ordine nel gioco dei suoi, troppo macchinoso e ben lontano dagli schemi provati in allenamento.

I cinghiali rientrano in campo con l'intenzione di ribaltare il risultato. Sin dalle prime fasi gli uomini di mischia sono finalmente avanzanti e conquistano due punizioni nel giro di pochi minuti, che Conte realizza per il sorpasso: 9 a 8. L'inerzia del match è ormai a favore dei padroni di casa, la mediana può finalmente giocare palloni di qualità e arriva la meta di Carelli, dopo una bella azione dei trequarti. Conte non trasforma e si va sul 14 a 8.

colpo di grazia alle speranze degli ospiti da capitan Bagiolini che, partendo dalla base di una maul da rimessa laterale, schiaccia in meta dopo aver eluso due placcaggi. Questa volta è Catanese che trasforma per il 21 a 8. Dieci minuti dopo i cinghiali vanno in meta per la terza volta, con un carretto inarrestabile sempre da touche: a schiacciare è ancora Bagiolini, ma la meta, in questi casi, è di tutta la mischia. Catanese aggiunge 2 punti con uno splendido calcio di trasformazione e il punteggio recita 28 a 8, a 10 minuti dalla fine. Ancora una volta episodi antisportivi e di nervosismo costringono l'arbitro a estrarre due cartellini gialli, uno per squadra. Il match si chiude con l'Omnia in attacco, che allo scadere segna la meta del 28 a 15, con Castro che non trasforma.

"Nei primi 40 minuti non siamo stati in grado di giocare in avanzamento e di lanciare i nostri trequarti come avremmo dovuto – afferma l’allenatore della Contabilo, Francesco Muscaridola - questo ci ha penalizzato. I ragazzi non si sono demoralizzati e hanno affrontato il secondo tempo con coraggio e determinazione. Oggi godiamo di questa vittoria, ma sappiamo che dobbiamo continuare a lavorare duro”.

Il campionato osserverà un turno di riposo, si tornerà in campo domenica 6 marzo: la Contabilo Murgia rugby affronterà in trasferta il Messapica Rugby.

 

Formazione: Fiorentino; Doda, Alvaro, Sergio, Carelli; Conte, Catanese (Armaiuoli); Disanto, Lavecchia (Rambukwella), Tataranni, Ragno (Tritto), Cifarelli, Castello (Varegliano), Bagiolini, Dimauro (Pecora). A disposizione: Laterza, Carlucci.

 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI