Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

Perché a Carnevale sono piaciuti tanto i monelli?

monelli di_carnevale

 

PERCHÉ SONO DAVVERO MOLTO COLORATI E BELLI!

Quando il libro della vita, quello che il nostro Dirigente Scolastico, dott.ssa Elena Cardinale, simbolicamente teneva stretto tra le mani, si apre, anche i monelli hanno la possibilità di riscrivere la propria storia, diventando adulti speciali. È questo il significato forte che noi del Primo Circolo Didattico abbiamo voluto dare al Carnevale dei Ragazzi, che per noi si fa contemporaneamente luogo di divertimento, ma anche di riflessione. Non è un caso che il nostro Circolo, attento al territorio, abbia voluto omaggiare proprio la persona di san Giovanni Bosco e, attraverso di lui, la casa Salesiana di Santeramo, che proprio quest’anno festeggia il suo cinquantesimo anniversario di presenza attiva e viva nella nostra cittadina. Don Bosco per anni si è preso cura dei monelli, gli stessi che poi sono diventati cittadini capaci di dare il proprio contributo attivo alla società.

Ecco perché proprio i monelli sono stati i protagonisti del nostro Carnevale dei Ragazzi: non solo i monelli di don Bosco, ma anche i monelli nella letteratura da Tom Sawyer a Pippi Calze Lunghe, da Pinocchio a Giamburrasca. La lettura dei classici e l’amore per la lettura accompagnano, infatti, i nostri alunni dalla Scuola dell’Infanzia, con il Progetto “Nati per leggere”, alla Scuola Primaria con il progetto “Libroforum”.  Pertanto, la scelta di questo tema dimostra da un lato l’apertura del nostro Circolo al territorio con l’omaggio ai cinquant’anni della casa salesiana a Santeramo, e dall’altro il forte radicamento nella progettualità d’Istituto grazie alla passione e all’amore per la lettura che si esplica attraverso precise attività, le quali avvicinano i nostri alunni ai classici e non solo.

Pertanto, domenica 7 febbraio e martedì 9 febbraio 2016 abbiamo portato per le strade di Santeramo un’esplosione di colori meravigliosi! La cura dei particolari, evidente in ciascun sottogruppo, è stato il frutto del grande lavoro di collaborazione tra docenti e genitori, che, coordinati dall’ins. Mariolina Stano, hanno come unico obiettivo il benessere giocoso dei nostri alunni. La coreografia in piazza, curata dall’ins. Lucia Cagnazzi, ha esaltato l’intreccio dei gruppi del nostro Circolo e l’unione degli intenti. La partecipazione attiva del nostro Dirigente Scolastico, da sempre una forte sostenitrice di questa manifestazione, ci permette di condividere ed integrare in una grande festa tutte le componenti della scuola: dal Dirigente Scolastico agli alunni, dagli insegnanti ai genitori, dai collaboratori scolastici ai nonni. È in questa rete integrata che l’educazione vince: infatti, scrivere il libro della propria vita per ogni bambino significa sapere di poter contare sull’incontro con figure speciali di educatori, come quella di don Bosco o della maestrina della penna rossa del libro Cuore o quelle di genitori forti e consapevoli, di insegnanti amorevoli e professionali e di collaboratori scolastici speciali. Essi ieri come oggi aiutano i piccoli e dolci “monelli” a diventare gli splendidi cittadini di un domani migliore!

La Collaboratrice del Dirigente Scolastico
Ins. Marianna Dimauro

 

Commenti  

 
#3 mah 2016-02-14 19:05
E che lo dice che sono piaciuti tanto?
Non è stato il gruppo più votato!
 
 
#2 W don bosco 2016-02-14 10:39
Caro signor perplesso, mi dispiace ma lei non ha colto il senso e il significato globale. Don Bosco ha sfilato con i monelli non come maschera ma come personaggio a cui si è voluto fare omaggio in occasione dei 50 anni di presenza salesiana a Santeramo.Non si preoccupi...è stato fatto tutto nel massimo rispetto della figura di don Bosco.
 
 
#1 perplesso 2016-02-13 11:02
una persona vestita da DON BOSCO alla sfilata?
come se DON BOSCO fosse una qualsiasi maschera di carnevale tipo Pulcinella, Farinella?
l'anno prossimo proporrete un gruppo interamente composto da vari santi e personaggi sacri?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI