Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Via Iacoviello. Risolta la "questione di Stato" tutta Santermana

via iacoviello 

 

Adesso siamo tutti in attesa della prossima polemica. Sì perché, a quanto pare, oggi 15 dicembre è stato ripristinato l'antico senso di marcia di via Iacoviello (da questa estate tema di scontro politico in una città, la nostra che, a nostro parere, ha problemi ben più gravi da fronteggiare).
Ma andiamo con ordine: lo scorso 10 novembre, dopo circa 3 mesi di sperimentazione, il sindaco ha ceduto alle ripetute richieste dei commercianti  a ripristinare il vecchio senso di marcia che aveva creato non pochi disagi al traffico e soprattutto agli esercizi commerciali penalizzati dalla scelta dell'amministrazione.
Questa è una storia tipicamente Santermana: qualsiasi tipo di cambiamento proposto viene considerato terreno fertile per attaccare il sindaco e amministrazione. Chiariamoci, noi non stiamo prendendo le parti del sindaco (molto spesso troppo testardo) che ha il demerito di aver preso questa decisione in totale autonomia senza neanche consultare l'assessore alla viabilità e dunque complice ad aver creato traffico in tutte le zone le strade limitrofe a via Iacoviello (via Derna, via Ospedale ecc).
Che cosa con insegna questa storia? Ci insegna che cambiare non serve a nulla. Ci insegna che il cambiamento tanto invocato non avverrà mai, ci insegna che il ruolo di amministratore forse é uno dei più difficili (soprattutto se un uomo solo al comando abbassa la testa e non ascolta i cittadini). Piacere a tutti non si può ma cambiare, a volte, é un dovere.
Ci ha infine insegnato che il Santermano quando si rimbocca le maniche, da il suo contributo ed evita di parlare a vanvera, riesce a rendere la città più bella e vivibile (vedi le lodabili iniziative natalizie di Murgia Incantata e AlterNatale).
L'uomo, si sa, é poco avvezzo al cambiamento per questo siamo in trepidante attesa della prossima inutile polemica.

 

 

Commenti  

 
#16 Roberta Lanzolla 2015-12-16 14:58
Ovviamente con articoli firmati evitando di nascondersi dietro io Pc... :P
 
 
#15 G dimita 2015-12-16 14:31
Ma magari prendessero il nostro posto. Sarei tanto curioso di vedere i risultati di questi personaggetti, come direbbe il buon De Luca
 
 
#14 Roberta Lanzolla 2015-12-16 14:18
Per la Cronaca io e Giovanni lavoriamo tutti i giorni gratuitamente e sfido chiunque a provare il contrario.
Se volete prendere il nostro posto saremo lieti di accontentarvi
 
 
#13 G dimita 2015-12-16 14:07
Lea, hai ragione. Infatti organizziamo sistematicamente laute libagioni con i nostri lettori. Ma p favor! E per la cronaca, ad insultare ha iniziato Kikketta.
 
 
#12 Lea 2015-12-16 13:57
Lascia stare kikketta, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e chi legge questo giornale, non vuole sentire solo mangiare
 
 
#11 Ada 2015-12-15 20:33
Kikketta rispetta chi scrive e non essere volgare, ma viviamo in un paese civile?
 
 
#10 Mimmo 2015-12-15 20:32
Vorrei sapere da Kikketta cosa c'entra emiliano con questo articolo?
Ma vogliamo parlare di cose serie????
Come siamo messi...
 
 
#9 Roberta Lanzolla 2015-12-15 20:27
In effetti emiliano è al centro di questa questione....mi sono dimenticata di citarlo....mi viene da ridere....
 
 
#8 Kikketta 2015-12-15 18:31
mi scuso se ho parlato in maniera spontanea ma i difensori non sono da meno: a tua sorella. poveraccia. stupidità. se una persona è stupida perche esprime un parere, allora siamo entrambi stupidi . chiediamo al signor emiliano cosa ne pensa
 
 
#7 mah!! 2015-12-15 17:45
un articolo che alla fine dice tutto e niente...ma il giornalismo non è scrivere i fatti e magari anche evitare di dare una botta e una carezza? perché questo sembra. Giornalisti a santeramo ne abbiamo pochi, ma alcune davvero vincono il primo premio per la banalità
 
 
#6 Roberta Lanzolla 2015-12-15 15:37
Caro Giovanni, la stupidità non ha mai fine...io non mi sorprendo più di nulla ormai.
Cara Kikketta fatti una bella passeggiata e goditi il Natale
 
 
#5 x kikketta 2015-12-15 15:32
Il tuo volgare modo di espressione ti qualifica per quella che sei: una poveraccia
 
 
#4 saggio 2015-12-15 15:18
ottimo articolo, che descrive la santermanita'
 
 
#3 G dimita 2015-12-15 15:01
Kikketta, complimenti per la sobrietà. Cagna lo vai a dire a tua sorella!
 
 
#2 Lea 2015-12-15 14:50
Facciamo i controcorrente per avere una manciata di approvazione, ma stai zittaaaaaaaaaaaaaa
 
 
#1 Kikketta 2015-12-15 14:47
Ma chi è questa cagna che scrive??? Forse non è a conoscenza di come sono andate le cose,si informasse prima di scrivere cavolate!!!! fate pena e il cambiamento non c'entra niente!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI