Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

Santeramo si trasforma per Natale

piazza garibaldi_illuminata 

 

Adesso i critici di professione dovranno rassegnarsi. Ieri Santeramo ha cambiato pelle in vista delle feste natalizie. La Villa comunale (prestata ai mercatini natalizi), piazza Garibaldi (con lo splendido ulivo donato da Pasquale Natuzzi ieri accesso ufficialmente), palazzo marchesale (illuminato esternamente che ospita i presepi artigianali ai suo interno),  Piazza Chiancone (dove è possibile vistare il presepe vivente) e l'intero centro storico della città, sono state travolte da uno spettacolo di luci, tradizione e fantasia.

addobbi in_villa addobbi nelle_aiuole

Patrocinata dal comune di Santeramo, Confcommercio, parco dell'alta Murgia e Pro Loco il programma dell'iniziativa Murgia Incantata (dal 5 Dicembre al 6 gennaio) si può visualizzare sul sito www.lamurgiaincantata.it

 

La nostra redazione porge i complimenti agli organizzatori di questa meravigliosa serie di eventi che renderanno la città più bella, accogliente e viva.

albero di_natale_in_piazza


Questa è la dimostrazione che "volere è potere" e che quando c'é collaborazione e voglia di fare anche Santeramo può diventare una città che investe su cultura turismo e tradizione, alla faccia dei critici sempre pronti a denigrare e insultare tutto e tutti.

  altro addobbo 

bancarelle in_villa  

personaggi del_presepe_vivente

donne con_cavatelli 

stand bar_ariston

Commenti  

 
#5 Alfredo 2015-12-11 14:18
D'accordo con Max, Porfido basta polemiche e goditi il Natale
 
 
#4 max 2015-12-10 18:16
anche questa volta il buon franco Porfido non ha perso l'occasione di fare una brutta figura.
 
 
#3 cgm 2015-12-09 13:21
E' tutto bello, purtroppo ci sono dei deficienti che hanno iniziato a fare dispetti, come rovinare alcune casette in Piazza di Vagno, oppure il dar fuoco a delle balle di paglia nel centro storico.
Queste persone devono sperare che non vengono scoperte altrimenti ritornano a casa con gli arti superiori...forse.
 
 
#2 roberta lanzolla 2015-12-09 12:42
mi sembra che nell'articolo la redazione abbia ringraziato tutte ma proprio tutte le scuole e le associazioni.
forse è lei quello in mala fede..
 
 
#1 francoPorfido 2015-12-08 08:42
Brava ma poca bravissima. Non c'è una sola parola di attenzione alle Scuole, alle Associazioni di Volontariato di Santeramo e alle Industrie Natuzzi, vere protagoniste anche di questo Santo Natale. Se la manchevolezza è in buona fede, va bene. Se in cattiva fede, non trovo parole. Un consiglio: la criticità è nelle cose. Agli altri il compito di smontarla con altrettante cose. Ti pare?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI