Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Granata Rugby Club - Contabilo Murgia Rugby 7-3 (1-0)

vito giannulo 

 

Seconda giornata di campionato per i cinghiali, ospiti dei Granata sul campo comunale di Turi. L'arbitro è il sig. Vito Giannulo.

 

La partita si preannuncia una vera battaglia sin dalle prime azioni, con capovolgimenti di fronte, placcaggi al limite del regolamento e ripartenze improvvise.

 

L'attenzione e la concentrazione sono altissime da parte di entrambi gli schieramenti, tant'è che la prima mischia ordinata avviene solo al 18esimo minuto. In questo fondamentale la squadra di casa si è dimostrata superiore al Murgia, contrariamente alla touche, dove capitan D'Agostino e tutto il pacchetto degli avanti hanno dominato. Nel primo tempo sono da segnalare un paio di azioni pericolose da entrambe le parti, con il direttore di gara a volte incapace di uscire i dovuti cartellini gialli. L'equilibrio viene spezzato circa alla mezz'ora, quando il capitano dei Granata Pierri batte rapidamente una punizione, rompe 2 placcaggi e schiaccia proprio sulla linea di meta; lo stesso Pierri trasforma per il 7 a 0. I cinghiali non ci stanno, e si riversano rabbiosi in attacco, costringendo l'avversario al fallo ripetuto. Proprio allo scadere, Catanese trasforma la punizione del 7 a 3.

Nella ripresa, purtoppo, i murgiani calano di concentrazione ed aumentano le percentuali di errore; il conseguente nervosismo non giova alla disciplina, e il terza linea Pierri ha la possibilità di calciare ben 5 punizioni, tutte, per fortuna dei murgiani, fallite. Da segnalare una splendida azione alla mano conclusa dal secondo centro Capozzo a pochi centimetri dalla linea di meta, che avrebbe potuto riaprire il match. Sul 7 a 3, con i cinghiali in attacco ma poco avanzanti e poco incisivi, e i granata a difendersi in maniera aggressiva ma ordinata, termina l’incontro. La meta del sorpasso non arriva, e il triplice fischio condanna il Murgia Rugby.

E' stata una partita bella, soprattutto nel primo tempo, e combattuta per tutti gli 80 minuti. Il folto pubblico ha potuto godersi momenti di vero rugby. I cinghiali hanno espresso un buon gioco, lottando su ogni placcaggio e su ogni pallone, senza però riuscire a finalizzare. Onore ai Granata che hanno avuto la lucidità per chiudere il match, cosa che è mancata al Murgia.

 

Lo staff tecnico della Contabilo Murgia Rugby è già a lavoro per imparare da questa sconfitta e migliorare, confidando nel recupero dei numerosi titolari indisponibili.

 

Formazione: Doda; Silletti D., Capozzo, Lovecchio (Sergio M.), Fiorentino; Conte, Catanese; D'Agostino, Alvaro, Tataranni, Lavecchia (Disanto), Irpinio (Ragno), Varegliano (Natile), Bagiolini, Castello (Laterza).

A disposizione: Carlucci, Fiore.

 

I cinghiali hanno rinnovato l’adesione al Movember, raccolta fondi e sensibilizzazione per la ricerca e la cura del cancro della prostata. Molti giocatori hanno rasato barba e baffi come simbolo e stanno effettuando una raccolta fondi attraverso il MoSpace sul sito Movember.com o direttamente su http://mobro.co/murgiarugby. Continuate a seguirci sulla nostra pagina facebook.com/murgiarugby e sul nostro sito www.murgiarugby.com...in programma tante novità! #gomurgia #ContabiloMurgiaRugby

"In campo bisogna a volte abbassare la testa, fuori bisogna sempre tenerla alta." (Sergio Parisse)

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI