Sabato 16 Dicembre 2017
   
Text Size

Vincenzo Mele racconta la vicenda di via Iacoviello

via iacoviello 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Tutto nasce da un documento farlocco: il documento di cui il sindaco  si fa scudo, nella migliore delle ipotesi è inconsistente. Abbiamo già parlato di questo documento; i critici sapientoni, quelli che ci additavano come ingenui polli,  a cui ho mostrato copia dello stesso spiegando cosa è realmente successo, hanno dovuto ricredersi.

 Prima di tutto vorrei spiegare una cosa: esiste un valore che in inglese si indica come gentleman agreement cioè patto fra gentiluomini . Quando un collega fa una richiesta che non implica alcun impegno, ci si fida delle parole del collega e non si approfondisce più di tanto la questione. Soprattutto chi è impegnato a servire i propri clienti non presta tanta attenzione al testo, firma e si fida. Questa fiducia è stata tradita. Il signore che è passato a raccogliere le firme, pochissime in realtà e senza timbri perlopiù, ha detto di farlo per la richiesta di chiusura serale al traffico nei giorni di venerdì sabato e domenica, omettendo di dire che c’era anche la richiesta di inversione di marcia che invece contiene delle implicazioni drammatiche per noi.

firme commercianti_via_iacoviello

Come potete vedere il documento è inconsistente, mal posto e formulato in maniera ambigua. Le pseudo firme sono rappresentative di neanche un quarto delle attività presenti. In più chi si è soffermato a leggere senza firmare ricorda di non aver letto la questione dell’inversione del senso di marcia, quindi sospettiamo una manomissione successiva alle firme. Per questo motivo abbiamo richiesto l’accesso al documento originale per poterlo analizzare con attenzione. Il sindaco ha dato la sua disponibilità, ma attendiamo ancora di vederlo. Per inciso la persona in questione che ha realizzato il raggiro è la stessa che il sindaco ha indicato più volte come cittadino modello da cui prendere esempio: COMPLIMENTI !!!. A tutti e due.

Vi prego di notare che il testo dice: ”… di far seguito all’istanza…”. Di quale istanza parla? Esiste forse un documento precedente? Cosa contiene e chi lo ha presentato?

Di fronte a tali osservazioni, il sindaco ci ha chiesto di credere alla sua buona fede; pienamente concesso, ma nel corso dell’incontro questa richiesta è stata formulata più volte e per argomenti dicommercianti e_firme comunicato commercianti  

 

Noi siamo venuti a conoscenza delle intenzioni del sindaco quando abbiamo visto gli stradini che piantavano i nuovi pali che avrebbero sostenuto la nuova segnaletica. Allarmati, abbiamo chiesto conto al signore di cui sopra e ,entrati in possesso del documento truffaldino, abbiamo immediatamente smentito il primo producendone un altro ben più rappresentativo della volontà dei commercianti di Via Iacoviello e Piazza DiVagno. Immediatamente dopo, a seguito della prima riunione collettiva, è stata emessa comunicazione al sindaco della nostra posizione circa le sue decisioni. Posizione condivisa dal 98% degli esercenti: secondo voi da chi è rappresentato il 2% restante?

firme commercianti_pro_confesercenti firme commercianti_piazza_di_vagno.jpg_bis

firme commercianti_via_iacoviello

Il sindaco ci ha assicurato che nulla è stato speso dal Comune per impiantare la nuova segnaletica e che è un gentile omaggio personale al sindaco da parte una ditta privata. Questo lavoro costa tanto, perché tanti sono i nuovi pali. Mi chiedevo: chi è questa ditta? A che titolo ha fatto questo gentile omaggio? E’ lecito sapere o dobbiamo solo fidarci?

Questa puntata termina qui, a breve il seguito delle prossime (perché son tante le cose da raccontare; ricordate la questione numero di bus?

 Buon lavoro a tutti

Vincenzo Mele

 

Commenti  

 
#11 Vincenzo Mele 2015-08-04 11:51
Caro Giulio,l'argomento è complesso da spiegare in poche parole. comunque se vai all'articolo del 2 Agosto "Resoconto finale..." troverai già lì buona parte delle NOSTRE (100% dei commercianti della via)ragioni. Leggi con attenzione. Vorrei parlarne più diffusamente, ma dorei fare un trattato di marketing. Comunque, una volta per tutte, il problema vero è la soppressione della fermata dei bus: NOI TUTTI LA VOGLIAMO !!! Poi si può discutere delle altre cose, ma vogliamo, fermamente vogliamo la fermata.
 
 
#10 Giulio 2015-08-04 07:04
E' la prima volta che scrivo, comunque mi piacerebbe che le tue presunte ragioni, che l'inversione di marcia provocherebbe dei danni economici ai commercianti, le esponesse in questa sede così tutti coloro che hanno dei dubbi al riguardo ne siano a conoscenza.
 
 
#9 Vincenzo Mele 2015-08-03 17:39
Carissimo Giulio, credo che tu sia la stessa persona che mi ha stimolato su un'altra testata. Sono disponibilissimo a chiarirti tutto quello che vuoi sapere e approfondire; penso che tu sappia dove trovarmi. Ti aspetto per discuterne in tranquillità. A presto, Vincenzo Mele.
 
 
#8 Giulio 2015-08-03 11:11
Anch'io non riesco a capire quali sono le conseguenze nell'invertire il senso di marcia in via Iacoviello. Dal momento che non sono un autonomo, desidererei conoscere dal signor Mele quali sono le negative conseguenze economiche per un commerciante.
 
 
#7 Vincenzo Mele 2015-07-30 06:19
Replica a chi si firma x vincenzo mele: Scommetto che non hai mai fatto un giorno da lavoratore autonomo, quindi non puoi capire la differenza. Pensa inoltre che il vero problema, o meglio quello più grave, non è l'inversione del senso di marcia.

Replica a Vituccio:Le firme servono a dimostrare che i commercianti che il sindaco pensa di poter aiutare, rifiutano l'aiuto di una persona che ,come dicevo sopra, non ha mai fatto un giorno di lavoro autonomo in vita sua e quindi ignora quali siano le esigenze di un commerciante.Inoltre non esiste una ordinanza firmata dal sindaco, perchè il sindaco si guarda bene dal firmare in prima persona certe cavolate.
Sempre a disposizione.
 
 
#6 Vituccio 2015-07-29 16:07
Ma mi potete spiegare a cosa servono queste firme quando ce un ordinanza del sindaco, è solo tempo perso
 
 
#5 x vincenzo mele 2015-07-29 13:51
io non capisco , come puo' influenzare per per la tua attivita' il senso di marcia?
 
 
#4 Vincenzo Mele 2015-07-28 16:40
Come altro ve lo devo spiegare che "forse" (e voglio sperare Forse)il documento è stato cambiato di testo successivamente alla pseudo raccolta di firme e prima che fosse presentato al Comune? Proverò con l'arabo.
P.S. Se avete da obbiettare qualcosa, fatelo a viso aperto, dichiarando chi siete, non nascondetevi dietro un nick.
 
 
#3 Vincenzo Mele 2015-07-28 16:26
Come è potuto accadere? Eppure mi sembrava di essere stato chiaro. E le firme sono pochissime e non rappresentative.
 
 
#2 W Santeramo 2015-07-27 16:20
Ma per la misera! Come fate a firmare un documento senza neanche leggerlo? Come mi domando e chiedo. O
ramai sono solo lacrime di coccodrillo e dare la colpa a gente che neanche viene nominata e di cui non riesco nemmeno a risalire, non ha senso.
 
 
#1 leggere leggere 2015-07-27 14:42
Scusate ma prima di firmare non leggete ???? e se vi avessero fatto firmare delle cambiali..........????
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI