Mercoledì 18 Ottobre 2017
   
Text Size

Lettera al sindaco Michele D'Ambrosio

parco 

 

Ill.mo Signor Sindaco Prof. Michele D’Ambrosio

 

Sicuramente i compiti di un Sindaco sono tali e tanti che, forse, qualcuno può sfuggire. Desidero pertanto attirare la Sua attenzione su di un problema che sta molto a cuore ai bambini e genitori: Il parco giochi di via Stazione. Mi creda, osservare, specialmente in questo periodo di vacanze, la sconcertante delusione sui volti di tanti bambini davanti al cancello chiuso di quella struttura mi piange il cuore, e sicuramente anche a tanti altri cittadini. Non conosco i motivi di questa “distrazione” che sicuramente attiene anche al competente assessorato; tuttavia guardare questo spazio che invece di essere un giardino in cui giocano felici i bambini somiglia molto a un campo di concentramento, io, ma credo anche tutti i cittadini e specialmente i bambini, ci sentiamo delusi e offesi  dall’Amministrazione Comunale “TUTTA” che ci governa. Se in passato la scusa per non aver messo a disposizione dei giovanissimi quella struttura era dovuta alla mancanza di risorse, adesso, dopo il generoso incasso di tutti i tributi, Lei Signor Sindaco è in dovere di rimediare a questa “mancanza” con cortese sollecitudine.                                                               

Se tanti genitori, fiaccati dal perdurare della crisi e dal depauperamento delle risorse, dovuto anche ai forsennati aumenti delle tasse, non Le hanno sollevato il tema del parco-giochi, che oltretutto il suo ripristino è un’occasione per i bambini di giocare e divertirsi e per i genitori accompagnatori per socializzare tra di loro, non significa che il problema non esista.                                                                                                                  

Concludo auspicando che Lei intervenga e attivi quanto prima l’unico Parco –Giochi che una città di circa ventisettemila abitanti possiede. Non soltanto io che sono anziano e nonno, ma i bambini e i genitori Le saranno grati non per aver ricevuto una “Grazia”, ma semplicemente ottenuto ciò per cui hanno già pagato!!                          

La ringrazio in anticipo e Le invio i miei distinti saluti.

 

Fabrizio Labarile 

 

Commenti  

 
#3 francesca 2015-07-07 13:59
Carissimo Fabrizio, purtroppo il Sindaco pensa solo a come cambiare i sensi di marcia, il solo pensiero, ma non pensa a chiudere le buche. Il verde pubblico poi è solo lasciato a se stesso.
Ma di che cosa parliamo. E' un paese Santeramo o una savana? Certo che disastri come questi fino a pochi anni fa non si erano visti.
 
 
#2 giovanni porfido 2015-06-27 16:35
Carissimo Fabrizio, il nostro sindaco PD è come tutti i presidente di consiglio che si sono succeduti a Roma, specialmente negli ultimi anni. Dove facendo una finta opposizione tra maggioranza e finta opposizione, hanno portato il paese allo stato in cui si trova. Non dico altro.
 
 
#1 Erasmo Netti 2015-06-26 12:13
Bravo Fabrizio!!!
Hai detto con parole semplici tutto quello che noi vogliamo dire!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI