Domenica 17 Dicembre 2017
   
Text Size

La scuola "Hero Paradiso" protagonista ad Expo 2015

expo hero_paradiso 

 

Nella splendida cornice del Media Center, accanto a quella che è diventata l'icona di questa manifestazione, il Padiglione Zero, ho avuto il piacere di rappresentare la nostra Scuola (il Dirigente Scolastico, dott.ssa Elena Cardinale e gli insegnanti interessati erano impegnati in Turchia per il progetto Comenius) in una vera e propria kermesse di gioiosa cultura internazionale. Per il secondo anno consecutivo i ragazzi della classe IV E a tempo pieno, sapientemente guidati dai colleghi Rosaria Campanale e Gianni Plantamura, hanno ottenuto la nomination tra le finaliste del Concorso Nazionale “PoliCulturaExpoMilano2015”, con la narrazione multimediale “Insieme si può!”.

In un ambiente reso effervescente da centinaia di alunni e docenti festosi ed entusiasti di essere lì, il prof. Paolini, coordinatore scientifico del progetto, ha ringraziato calorosamente ragazzi ed insegnanti per l'impegno profuso nei laboratori di "digital storytelling" che hanno prodotto "narrazioni multimediali" di assoluto valore didattico e scientifico. "Cultura, tecnologia e creatività", sono i tre cardini su cui questo progetto ha preso forma e, sono sempre le parole del prof. del Politecnico, costituiscono una vera e propria sfida per i sistemi educativi di tutto il mondo.

Alla competizione di quest'anno, legata ad Expo 2015 ed al suo tema “Nutrire il Pianeta - Energia per la vita”, hanno partecipato oltre 1100 scuole italiane e la nostra 4E (unica scuola primaria dell'Italia Meridionale!!!) è stata premiata per aver prodotto "la migliore narrazione per la qualità dell'impostazione pedagogica".

La narrazione “Insieme si può!” elaborata dagli alunni sotto la guida degli insegnanti Rosaria Campanale e Gianni Plantamura, ed anche con il supporto degli inss. Pino Pontrandolfo e Rossella Caraccia, ha voluto focalizzare l’attenzione sulle problematiche ambientali e socio-culturali che sono in rapporto con la produzione e il consumo del cibo.

Attraverso la narrazione i bambini hanno cercato di spiegare come il cibo possa essere un modo per condividere le proprie esperienze e come la preparazione dei cibi affonda le sue radici nella storia di una popolazione. Nel contempo però la produzione di cibo genera altre problematiche non sempre visibili: il consumo di acqua ed energia, il lavoro non sempre ben retribuito, la difficoltà per molti uomini ad accedere al cibo. Ne è derivata una riflessione sullo sperpero delle risorse alimentari e dell’acqua con le conseguenti problematiche relative allo smaltimento dei rifiuti e dell’inquinamento.

Insomma un percorso molto articolato che si è protratto per l’intero anno scolastico e che ha infine permesso di creare una “narrazione” efficace.

Inoltre la classe ha presentato un breve video trailer della stessa narrazione.

Per chi ha voglia di scoprirli, questi sono i link: video trailer - narrazione

Tutti i relatori che si sono succeduti sul palco di EXPO2015 hanno posto l'accento sulla necessità di rendere partecipi i ragazzi, gli insegnanti e le scuole alla discussione di tutte le problematiche di livello mondiale, quella del cibo e della nutrizione in primo piano. Il prof. Davide Rampello, progettista del meraviglioso Padiglione Zero, ha coinvolto nella sua relazione uno degli alunni presenti alla manifestazione e ha ribadito l'importanza di tradurre in piccoli comportamenti concreti le grandi idee di sostenibilità e di rispetto del nostro Pianeta. Quello che la nostra 4E ha fatto, con la narrazione "Insieme si può", risponde perfettamente a quest'invito e si colloca pienamente in quello che, ormai da anni, è diventato il motto della nostra scuola: “Il nostro ambiente: parliamo meno e facciamo di più!”

Un grazie “speciale” a questi meravigliosi ragazzi ed ai loro maestri da parte dell’intera Scuola!

Ins Pino Pontrandolfo


millesogni 

 

La classe IV E del I Circolo vincitrice di un Premio Nazionale

 

La mattinata dell'otto giugno sicuramente resterà indelebile nella mente dei ragazzi della IV E del I Circolo “Hero Paradiso” per il grande evento di cui sono stati partecipi insieme alla Dirigente dott.ssa Elena Cardinale ed ai propri maestri.

La classe, infatti, è riuscita ad affermarsi tra circa 800 classi di tutta Italia ed a vincere il Primo Premio assoluto nel concorso nazionale "L'Economia della famiglia Millesogni" che aveva per tema il risparmio e la conoscenza di semplici nozioni di economia.

In classe i ragazzi hanno prima letto i dieci racconti dell’opuscolo “L’Economia della famiglia Millesogni”, lavorando sul testo come in una normale lezione di lingua italiana (comprensione del testo, ricerca dei termini nuovi, sintesi …) e nel contempo abbiamo cercato di mettere in evidenza in modo semplice alcune nozioni di Economia (valore del denaro; valore del lavoro per produrre benessere; funzionamento del denaro virtuale…).

Solo alla fine del percorso abbiamo pensato di creare una nuova storia per la famiglia Millesogni.

Prendendo spunto da altri avvenimenti raccontati, i bambini hanno inventato collettivamente e sotto forma di diario un nuovo episodio. La scelta del diario è stata determinata dal fatto che in quel periodo i bambini si stavano esercitando proprio su quell’argomento.

Insomma è stato un lavoro che quasi naturalmente si è inserito nella normale attività didattica ed educativa della classe.

Con questo piccolo lavoro i ragazzi sono a riusciti a vincere l’eccezionale premio messo a disposizione dai due promotori del progetto: la Banca Nazionale del Lavoro (BNL - Paribas) e dalla casa Editrice Giunti.

Le motivazioni che la giuria ha addotto per decretare la vittoria della nostra classe sono queste: “Il testo prodotto dai bambini presenta quegli elementi di spontaneità ed immediatezza di linguaggio che lo rendono vivo e dimostrano che è stato effettivamente elaborato dagli alunni”.

Così, alla presenza dei Dirigenti della BNL Gruppo Paribas, sponsor del progetto, i nostri alunni hanno ricevuto la Targa ricordo e l'attestato di Partecipazione al concorso e una favolosa LIM multimediale completa.

Durante la cerimonia di premiazione abbiamo notato che i bambini non erano tanto felici per il premio materiale vinto (la LIM multimediale, completa di computer  ha un valore di circa 3.500 € ) quanto per il riconoscimento di aver prodotto un racconto che gli adulti hanno apprezzato.

I genitori ed altri parenti, presenti alla manifestazione erano visibilmente orgogliosi ed emozionati per il successo ottenuto dai propri bambini. Altrettanto emozionati erano i due insegnanti di classe, Gianni Plantamura e Campanale Rosaria, che hanno guidato gli alunni in questa avventura letteraria.

Rosaria e Gianni

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI