Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Agevolazioni ZFU "Atto Secondo"

comune 1  

 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Ill.mo Sig Sindaco, cari concittadini,

            è con grande piacere che porto alla Vs attenzione e conoscenza l’arrivo del nuovo bando per le micro e piccole imprese ricadenti nelle Zone Franche Urbane; ebbene si, dopo la boccata d’ossigeno riveniente dalle agevolazioni e sgravi di cui molte imprese locali hanno potuto fruire a decorrere dal 2014, il nostro comune ha la possibilità di beneficiare nuovamente delle predette agevolazioni e defiscalizzazioni con nuovi stanziamenti anche per gli anni 2015 e 2016. E’ per questo che uso non a caso l’espressione Agevolazioni ZFU Atto Secondo.

                Ricordo che il nostro Comune, a seguito della proposta formulata dal sottoscritto in occasione del consiglio comunale congiunto del 16/05/2008 svolto presso l’ITC di Santeramo, con Delibera di G.C. 21/07/2008 n.126 (amministrazione dell’allora Sindaco Avv Lillo) deliberava la propria candidatura per l’ammissione al finanziamento. Lo scetticismo e le espressioni di incredulità che ho ricevuto nei precedenti interventi e inviti volti a cogliere e non sottovalutare tale opportunità, si sono fortunatamente infranti dinanzi alla realtà dei fatti; a seguito del Decreto Legge 18110/2012 n.179 “Decreto Sviluppo Bis” nel corso del 2014 molte imprese hanno potuto godere di sgravi e benefici contribuitivi a vantaggio dell’intera economia locale creando altresì nuove opportunità occupazionali.        L’incombenza della Festa patronale e degli interventi di manutenzione stradale che da giorni stanno semiparalizzando il nostro paese (meglio sorvolare ironicamente sulla questione Piazza Garibaldi) non possono però togliere spazio e luce ad una siffatta notizia che da qualsiasi altra amministrazione avrebbe ricevuto la massima attenzione e diffusione nell’interesse dell’intera collettività.

                La legge di stabilità 2015 (Legge n.190/2014) prevede nuove risorse da destinare alle imprese ricadenti nelle ZFU e precisamente 40 milioni di Euro per il 2015 e 100 milioni di Euro per il 2016. Una seconda possibilità, un vero e proprio "Atto Secondo" che può dare nuova linfa e slancio all’intero paese; un bicchiere d’acqua nel deserto della crisi al quale tendere la mano.

                La passione politica, l’amore per il paese in cui vivo e vive la mia famiglia e la professione che svolgo mi impongono però di fare qualcosa e, quindi, svolgere un ruolo di "supplenza" nei confronti degli Amministratori locali per informare tutti gli operatori di tale nuova opportunità, consapevole del silenzio che riceveremo dall’attuale amministrazione,  e dell’indifferenza del primo cittadino alle  prese con opere di restyling  e manicure stradale mentre la città perde vitalità e i cittadini sono giornalmente alle prese con la peggiore crisi degli ultimi decenni.

                Un’amministrazione competente e responsabile deve saper intravedere potenzialità di crescita, ha il dovere di cogliere tutte le opportunità che le capitano e magari intervenire attraverso una campagna di sensibilizzazione e informazione o meglio ancora integrando i fondi con possibili risorse finanziarie proprie disponibili. Tutto questo in passato non è avvenuto e da qui nasce la mia preoccupazione e il mio intervento; la nostra città ha una seconda possibilità e ignorarla è COLPA GRAVE. Il silenzio e l’inerzia dell’amministrazione non possono fermare questa nuova possibilità di crescita.

                Il mio appello è rivolto principalmente al Sindaco della nostra città per l'ampliamento della Zona Franca Urbana all'intero territorio comunale da finanziare con l'avanzo di amministrazione disponibile che al 31 dicembre scorso che è di oltre TRE milioni di Euro. Dopo le elezioni regionali, tutti insieme, dobbiamo chiedere con forza e determinazione  che la Regione Puglia intervenga ad integrare con fondi propri gli stanziamenti delle ZFU già previsti per la nostra Regione.

Egr. Sig. Sindaco,

                mi consenta una domanda. Il Comune di Santeramo ha partecipato alla riunione tecnica dell'ANCI del 24 febbraio scorso per le modalità operative delle Zone Franche Urbane cosiddette di "seconda generazione"? Quale è stata la posizione assunta in merito?

Ringrazio per l’attenzione e rivolgo i migliori saluti al Sindaco e all’intera città.

                …….…… lavoriamo insieme per costruire un nuovo futuro.

Santeramo in Colle, 22 maggio 2015

                                                                                      Michele Di Gregorio

                                                                                         già Sindaco di Santeramo

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI