Sabato 16 Dicembre 2017
   
Text Size

Ricevuti a Palazzo Municipale gli Stati partners del progetto Comenius

accoglienza partners_comenius 

Il Sindaco con la Giunta Comunale ha accolto questa mattina nella Sala Consigliare i delegati degli Stati partners del Progetto Comenius nell’ambito della manifestazione “ Forgetten Street Games. Music and movement… a unique European thread” organizzato dal I° Circolo Didattico “Hero Paradiso”.

Il progetto Comenius è un programma settoriale europeo facente parte del Lifelong Learning Programme Le azioni Comenius nascono come programma di sostegno volto a garantire lo sviluppo e la formazione scolastica, per aiutare i giovani e il personale docente a comprendere meglio le culture europee, le diverse lingue e valori. Esso promuove lo sviluppo della conoscenza e della comprensione del valore delle diversità culturali e linguistiche in tutta Europa. Prevede il miglioramento della qualità e l’aumento del volume della mobilità degli scambi di allievi, personale docente e istituti scolastici nei vari Stati membri dell'Unione europea, in modo da coinvolgerli in attività educative congiunte. Favorendo scambi culturali tra studenti, Comenius si impegna ad aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie allo sviluppo dell’individuo, migliorare e aumentare i partenariati tra scuole dei diversi paesi UE, incoraggiando inoltre, l'apprendimento di lingue straniere. Il personale docente perfeziona la qualità e la dimensione europea della propria formazione, oltre a potenziare le metodologie pedagogiche e la gestione scolastica.

Erano presenti gli insegnanti e gli alunni della Bulgaria, Croazia, Polonia, Romania e Turchia. Il Sindaco ha dato loro il benvenuto sottolineando l’importanza di progetti ed eventi di portata europea che coinvolgono coloro che detengono il sapere, appunto gli insegnanti, e le giovani generazioni chiamate ad interiorizzare tale sapere, al fine di acquisire una mentalità europea, tenendo conto delle individualità di ciascun Stato membro sotto il profilo culturale e sociale. È una grande opportunità che consente la convivenza civile tra popoli diversi e può essere veicolo per la pace. Il Sindaco ha ringraziato la Dirigente dott.ssa Elena Cardiale per l’attenzione e l’impegno in questo senso, come gli insegnanti tutti coinvolti, tra cui gli Giuseppe Pontrandolfo, Anita Giove e Lucia Cagnazzi referenti italiani del Progetto Comenius.

Ha augurato a tutti gli ospiti una serena permanenza nella nostra Città, i rappresentati degli stati partners ringraziando le Istituzioni hanno provveduto a offrire al Sindaco i doni delle loro terre di origine. A seguire presso l’oratorio Salesiani la grande manifestazione di accoglienza con i 1000 alunni della classi della scuola dell’infanzia e primaria del I° Circolo Didattico.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI