Domenica 17 Dicembre 2017
   
Text Size

Sicurezza e salute. Comunicato del PD

logopd 

Riceviamo e pubblichiamo

 

     L’assalto al Supermercato Despar  dell’altro giorno è solo uno degli ultimi atti delittuosi che la criminalità compie nella nostra città e rende le  famiglie, le imprese, i commercianti e i tutti i cittadini sempre più insicuri nelle proprie abitazioni, nelle aziende, nelle campagne; e ciò rappresenta, oltre tutto, un fattore limitante per lo sviluppo delle attività economiche  e dell’occupazione, poiché vi sono anche imprenditori che, già in crisi per la congiuntura negativa, finiscono per   chiudere o non aprire  le  attività   a causa della criminalità.

      Il fenomeno riguarda, purtroppo, come si sa, non solo Santeramo, ma tutta la regione Puglia e l’intera Nazione.  Ciò non deve essere visto assolutamente, come “un male comune mezzo gaudio”, ma deve rappresentare una ragione in più per reagire, tutti quanti insieme, e per intraprendere delle iniziative di contrasto, collaborando con le forze dell’ordine; per non assuefarsi sempre più al male o considerarlo come un destino ineluttabile per il quale “non si può far niente”.

   E’ necessario, pertanto, che tutti i Partiti politici, i Sindacati dei lavoratori, le Associazioni delle categorie produttive e le associazioni culturali e del volontariato (fortunatamente così numerose nella nostra città) assumano delle iniziative, affrontino il grave problema al proprio interno e congiuntamente tra di loro.

L’Amministrazione comunale ed il Sindaco convochino quanto prima, a tal fine, un incontro con la Stazione dei Carabinieri, i Partiti politici, i Sindacati dei Lavoratori, e le Associazioni produttive di categoria.

    Altro tema, non meno urgente ed importante, è quello della salute dei cittadini, dei nostri anziani, dei bambini, dei lavoratori invalidi del lavoro, o vittime dell’amianto o di stabilimenti fuori legge come l’ILVA di Taranto.

 La sanità pugliese è afflitta da problemi antichi ed endemici che il Governo regionale di Centro sinistra, in questi anni, ha cominciato ad affrontare raggiungendo importanti risultati; ma tanto resta tanto ancora da fare, visto che continuano a persistere episodi di mala sanità, di strutture sanitarie inadeguate, di liste di attesa lunghe per le visite specialistiche e per la diagnostica, malati costretti a rivolgersi fuori regione oppure a costose visite a pagamento per potersi curare.

     Qui a Santeramo, anche grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale, negli ultimi anni i servizi forniti dal Presidio ospedaliero sono stati ampliati e rafforzati introducendo nuove specialistiche come l’ Odontoiatria, ecc. E’ necessario, però, continuare nell’impegno, insieme al personale medico e sanitario, che va valorizzato ed incentivato, per rafforzare ulteriormente e migliorare i servizi, riducendo ed gradualmente azzerando le liste di attesa per le analisi di laboratorio e le visite specialistiche.  

    Sicurezza e salute dei cittadini, insieme alle politiche per lavoro - tema quest’ultimo che vede il Partito Democratico attivamente impegnato, sia a livello cittadino che regionale e nazionale, nel campo del salotto per la risoluzione della vertenza Natuzzi -  sono solo alcuni dei temi sui quali il Partito democratico di Santeramo in Colle, non solo c’ è ed è attivo, ma chiama all’impegno ed alla collaborazione tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti della nostra città.

Santeramo in Colle 23. 3.20015                           Partito Democratico

                                                                                    Santeramo in Colle                       

Commenti  

 
#2 giovanni porfido 2015-03-25 23:02
Ma cosa dovremmo fare noi cittadini di concreto, ditecelo!? Se continuate ad esprimervi in modo auto celebrativo, fate solo incavolare la gente. La sanità in questi ultimi dieci anni di c.sinistra è peggiorata per dieci volte, e a riguardo dell'ILVA, le brutalità più grosse sono state fatte sia da Vendola (a tel. rideva) che da Renzi / Letta, dove hanno fatto decreti pro Riva, by-passando il lavoro dei giudici.
A Santeramo invece continuiamo a pagare il costo depurazione aqp, che è circa la metà dell'importo in bolletta, senza che la depurazione viene fatta. Questo è un furto legalizzato per i cittadini, ma si continua a dribblare nel vuoto. Cercate di fare cose concrete per i cittadini!!! Denunciate aqp come ha fatto il m5s, abbassate le tasse cosi l'amministrazione spreca meno soldi, eccetera eccetera.
 
 
#1 maaaa weeeee 2015-03-24 18:42
Porfido, dimettiti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI