Mercoledì 18 Ottobre 2017
   
Text Size

Appalti: proposta di legge per diritti e tutele

cgil 

 

Garantire diritti e tutele per i lavoratori impiegati negli appalti dalle illegalità che quotidianamente si registrano attraverso la clausola sociale e la responsabilità solidale. Per questo la Cgil, a livello nazionale, ha avviato una campagna, dietro le parole “Gli appalti sono il nostro lavoro. I diritti non sono in appalto”, a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare sul tema.


Si stima che i lavoratori 'in appalto', siano oltre tre milioni e mezzo e che siano presenti trasversalmente in quasi tutti i settori, pubblici e privati, dalle forniture ai servizi passando per le costruzioni.

La nostra proposta di legge di iniziativa popolare prevede: la garanzia dei trattamenti dei lavoratori impiegati negli appalti privati e pubblici; il contrasto alle pratiche di concorrenza sleale tra le imprese; la tutela dell'occupazione nei cambi di appalto.

La Cgil organizza per domani, giovedì 19 marzo, una raccolta straordinaria di firme nei luoghi di lavoro e nei territori, per sensibilizzare e dimostrare come “gli appalti sono il nostro lavoro” e soprattutto che “i diritti non sono in appalto”.

 

A Santeramo le firme saranno raccolte dalle 13.00 alle 15.00 presso la sede Natuzzi di Jesce 2 e presso la Camera del lavoro in via Roma n. 136

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI