Lunedì 25 Giugno 2018
   
Text Size

COMUNICATO DI SOLIDARIETA’ AI PRECARI DELLA SCUOLA

sinistra

Consapevole di quanto i tagli operati nella carne viva della scuola primaria incidano su
- la qualità della scuola e dell’insegnamento
- la sicurezza dei bambini
- l’economia del paese (già pesantemente fiaccata dalla crisi economica)
il COORDINAMENTO DI SINISTRA E LIBERTA’
esprime tutta la sua solidarietà e comprensione verso gli insegnanti precari che difficilmente riusciranno a lavorare in questo nuovo anno scolastico.
Si spera che le continue promesse della ministra Gelmini di istituire nuove forme di ammortizzatori sociali per i precari vengano attuate realmente e che non si rivelino, come al solito, promesse senza fondamento nella generale “politica degli annunci ” che questo governo ha così brillantemente inaugurato.
Vogliamo far notare che fino a pochi giorni fa gli esponenti del Governo hanno affermato che finora la scuola ha funzionato da ammortizzatore sociale e che questo non deve più accadere; adesso si stanno studiando nuovi tipi di ammortizzatori sociali per gli insegnanti…?!  Ma non conveniva evitare gli ammortizzatori tanto “magnificati” e far lavorare tutti nelle scuole, dove c’è tanto bisogno di bravi e giovani insegnanti?
Noi ci proponiamo di vigilare e di appoggiare qualsiasi tipo di iniziativa possa venire dagli insegnanti in questo difficile frangente.
Invitiamo anche i genitori a riflettere su quanto ci viene tolto, così, dalla sera alla mattina, (da giugno a settembre) in termini di
qualità dell’insegnamento,
quantità di contenuti del sapere,
quantità di tempo a scuola,
serenità di chi svolge il complesso mestiere di insegnante,
sicurezza nelle classi,
pluralità del tipo di insegnamento,
flessibilità nell’utilizzare le competenze e le capacità acquisite, …

il Coordinamento i SINISTRA E LIBERTA’ di Santeramo in  Colle

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI