Giovedì 20 Settembre 2018
   
Text Size

OSPEDALE MURGIA: SLITTA L’APERTURA

ospedaledellamurgia5

 

Il dott. Calasso , direttore generale dell’ASL BA, vuole fare il punto sullo stato dei lavori e programmare le successive fasi dell’appalto. Il crono-programma sull’ultimazione del nuovo Ospedale della Murgia, comunicato esattamente 2 anni fa dalla dott.ssa Lea Cosentino ai sindaci di Altamura, Gravina, Santeramo e Grumo Appula, prevedeva l’aggiudicazione dei lavori di costruzione del terzo lotto entro l’aprile del 2008 con una stima di ultimazione degli stessi prima dell’estate 2009.

L’estate 2009 volge al termine, dopo tante vicissitudini i lavori sono da poco ripresi (sembra che il cantiere sia attivo anche di notte) ma slitta di qualche mese il momento dell’apertura del tanto atteso Ospedale della Murgia. Mentre sino a poco tempo fa si stimava un’inaugurazione entro la metà del 2010, ultimamente le previsioni hanno visto allungare i tempi e la speranza del dott. Alessandro Calasso, direttore generale f.f. dell’ASL BA, è ora quella di vedere l’Ospedale della Murgia operativo agli inizi del 2011. A lui il consigliere regionale e portavoce istituzionale di Sinistra e Libertà, Michele Ventricelli, ha chiesto un incontro specifico tra operatori ed istituzioni per fare il punto sui lavori della nuova struttura sanitaria che hanno conosciuto nel corso degli anni diverse vicissitudini. E una riunione, infatti, è stata fissata dalla direzione generale proprio nel nuovo ospedale per giovedì 10 settembre alla presenza del responsabile di presidio Sergio Massenio, dei sindaci dei Comuni interessati (Altamura, Gravina, Santeramo, Grumo e Poggiorsini) e dell’assessore regionale alla Sanità Tommaso Fiore.
In parallelo con l’avanzamento dei lavori, verranno, fra qualche mese, indette le gare d’appalto per suppellettili e attrezzature in modo da far combaciare le loro forniture, con congrui tempi di anticipo, con la data di apertura che, sarà valutata nel corso dell’incontro di giovedì prossimo, potrebbe avvenire anche a steps man mano che le strutture dei vari reparti saranno ultimate.
Potrebbero essere spostati, ad esempio, reparti come Anatomia patologica, Laboratorio di Analisi e strutture come la Farmacia, dove si sostengono anche ingenti costi di locazione.
Novità positive sul fronte del personale. Ventricelli “pur apprezzando gli sforzi fatti in queste settimane” ha sollecitato Calasso “ad accelerare al massimo le procedure per i concorsi per i nuovi primari” dell’Ospedale Umberto I di Altamura. Il dirigente spiega che “sono state nominate e sono in corso di convocazione le commissioni per i concorsi di tutti i posti di primario rimasti vacanti. Entro un paio di mesi, al massimo tre, i reparti di Nefrologia, Laboratorio di Analisi, Anatomia  Patologica, Diabetologia e Anestesia e Rianimazione avranno i loro primari”.
Nel corso dell’incontro, svoltosi lo scorso 23 agosto tra Calasso e Ventricelli, è stato affrontato anche il problema della carenza di personale durante il periodo estivo che ha creato il rischio, poi superato, della chiusura di alcuni reparti. Il direttore generale ha informato il consigliere di aver garantito il normale funzionamento dell’ospedale di Altamura dotando sia il reparto di Ortopedia che quello di Ostetricia di una unità medica in più. Per il primo settore è stato richiamato un professionista che era appena andato in pensione.  Per Ostetricia si attende l’arrivo di un altro medico. La direzione generale, inoltre, ha messo a disposizione alcuni nuovi infermieri per le eventuali necessità dei vari reparti. “Mi sono reso conto di quanto sia difficile reperire sul mercato alcuni specialisti – sottolinea Ventricelli – soprattutto anestesisti ed ortopedici”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI