Giovedì 05 Dicembre 2019
   
Text Size

SANT'ERASMO DI CONDIVISIONE E TRADIZIONE:GLI EVENTI CLOU

ed2012 panoramica 

 

Sebbene l'aria estiva che in Maggio inizia ad insinuarsi fra i cantucci del paese  tardi ad arrivare, i festeggiamenti per il santo patrono Sant'Erasmo giungono puntuali, appuntamento immancabile che,se pur anticipato di un giorno (dal 2 al 1 Giugno) riscuoterà, sicuramente, grande partecipazione da tutta la cittadinanza anche quest'anno.

Tregua dalla routine quotidiana e felice momento di ritrovo, i festeggiamenti per il santo patrono scuotono la cittadinanza dal tepore invernale, riversandola per le strade del paese, animate dalla maestosa  illuminazione e da un allegro via vai di volti più sorridenti e distesi.

L'olfatto si inebria dei profumi caratteristici,il gusto soddisfa la sua dolcezza con il candido sapore dello zucchero filato e il tipico scricchiolio di immancabili e tipici "nocelle e lupini",la vista si riempie del fitto brulicare di gente che mai una grande città potrebbe eguagliare in calore e solidale partecipazione.

La festa ha inizio Giovedì 30 Maggio, con eventi appositamente equilibrati fra musica e sacro:

 Ore 18.00  presso Oratorio Salesiano , S. Messa concelebrata dal Vescovo Mons. Mario Paciello con tutti i Sacerdoti della Diocesi; segue Processione del Corpus Domini

Ore 21,00  trasporto dell' Immagine del Santo sulla Cassa Armonica con accensione musicale delle luminarie

Ore 21.30 esibizione musicale della "Orchestra Giovanile Pugliese" diretta dal maestro Francesco Masi.

 Gli avvincenti eventi  continuano durante la vigilia della gran festa: 

Ore 10.00  Piazza in Musica, esibizione del Concerto bandistico "U. Minervini" città di Santeramo in Colle

Ore 17.00  giro del Paese della bassa Musica "U Tammorr" città di Mola

Ore 18.30  raduno in Piazza Municipio  del Comitato Festa Patronale, del Sindaco, dei Rappresentanti delle Città gemellate e dei Sindaci dei  Comuni limitrofi per procedere verso la Chiesa Madre

Ore 19.00  Santa Messa presieduta da Mons. Domenico Giannuzzi  Vicario per la Pastorale

Ore 19.15 in Piazza Chiancone, esibizione dei concerti bandistici "G. Chielli" Città di Noci e "U. Minervini" citta di Santeramo in Colle

Ore 20.30  Processione di Gala dalla Chiesa del Carmine al Convento, accompagnata dal concerto bandistico "U. Minervini" città di Santeramo in Colle,  all' arrivo del Santo in Piazza Garibaldi si procederà alla accensione spettacolare delle Luminarie,

ore 21.30  servizio di orchestra del Concerto Bandistico "G. Chielli" Città di Noci diretto dal maestro G. Gregucci.

Il giorno 1 Giugno, clou dei festeggiamenti, il calendario degli eventi, di seguito riportato, risulta essere particolarmente fitto e armonizzato fra tradizione, religione e piacevoli momenti di condivisione:

Ore 8.30  saluto di onore del Comitato Festa Patronale al sindaco e corteo verso la Chiesa Madre accompagnato dai concerti bandistici "S. Cecilia" ed "U. Minervini"  di Santeramo in Colle

Ore 9.00  solenne Concelebrazione presieduta dal vescovo Mons. Mario Paciello

Ore 9.30  Villa Comunale, esibizione dei concerti bandistici "S. Cecilia" ed "U. Minervini"  di Santeramo in Colle

Ore 10.30 sagrato della Chiesa Madre, consegna delle chiavi della Città al Santo

Ore 11.00  Processione del santo Patrono per le vie della Città, partendo da Piazza Garibaldi e proseguendo per via Roma, via Matera, via Jazzitiello, Largo Pietà, via Pietro Sette, via Padre Germinario, via Madonna di Loreto, via Manzoni, corso Tripoli, via Jacoviello, piazza di Vagno, via F. Netti, piazza Garibaldi. Al momento della partenza, del passaggio dinanzi alla Casa di Riposo per anziani "Simone Calabrese" e dell' arrivo della Processione in Piazza Garibaldi si procederà al lancio di palloni aerostatici. La preocessione sarà accompagnata dai concerti bandistici " S. Cecilia " ed " U. Minervini "  di Santeramo in Colle.

Ore 17.30 piazza Garibaldi, esibizione musicale della EuroBand Murgia's Street Band città di Altamura

Ore 18.00 piazza Garibaldi, lancio di palloni aerostatici a cura della ditta "L. Macci" di Capurso.

Ore 20.00 servizio di orchestra del concerto bandistico "Città di Francavilla Fontana"  diretta dal maestro E. Krantja.

Ore 21.00 piazza Tienanmen, partenza del Carro Trionfale preceduta dalla cavalcata in costumi d' epoca, accompagnata dalla EuroBand Murgia's Street Band città di Altamura e dal concerto bandistico "S. Cecilia" di Santeramo in Colle; il Carro procederà per via Stazione, piazza di Vagno, corso Italia, via Altamura, via Roma, piazza Municipio, piazza Garibaldi, via F. Netti, piazza Di Vagno, via Jacoviello, dove si fermerà all'incrocio con corso Tripoli. All'arrivo del Carro in Piazza Garibaldi si procederà al lancio di una mongolfiera.

Ore 1.00  zona industriale, grandioso spettacolo di fuochi pirotecnici a cura delle premita ditte " A. Mega " di Scorrano ( Le) e " Gioiese Fireworks " del cav. Martino De  Carlo di Gioia del Colle.

 All'insegna del divertimento e della condivisione, anche questo Sant'Erasmo sembra brillare delle più promettenti aspettative, invitando tutta la cittadina alla partecipazione: il programma ricco e vario soddisfa le esigenze dei più mondani ma, assolutamente "giustificati", sono coloro che al brulicare della folla per le strade, preferirà una gita fuori porta o,come in molti casi, una giornata lavorativa extra:in tal caso il movimento e l'affluenza della festa non sarà poi così negativo.

Spensierati auguri ai lettori per la festività imminente, da trascorrere, ovviamente, nelle modalità e con le compagnie che più "rigenerano" corpo e mente.

 

Commenti  

 
#6 DESPERADO 2013-06-03 12:23
#3...grazie...povr pais d scem...

PS: i cavalli non hanno sfilato se no si sarebbero spezzati di gambe sui fantastici manti stradali santermani :cry: ...in compenso c'erano le pecore che "spaccavoano" il corso :-x ...e ce bell appar't cuss ann...:-x
 
 
#5 * 2013-06-03 08:36
Tra l'altro i paninari c'è da spararli per farti uno scontrino!
Non bisogna sorprendersi, questa è la Nazione dove gli orefici dichiarano meno degli operai.
E i finanzieri?
 
 
#4 Mauro 2013-06-02 15:11
A me più che una festa patronale sembra il padiglione delle nazioni della fiera del levante. File interminabili di venditori ambulanti, molti dei quali abusivi, senza autorizzazione e per di più con marchi contraffatti. Senza contare l'igiene alimentare dei moltissimi paninari. Cosa c'entra tutto questo con il santo patrono? Alla faccia dei commercianti locali...
 
 
#3 mmm 2013-06-02 14:02
desperado di nome e di fatto..... ma in sostanza nn hai tutti i torti....
 
 
#2 DESPERADO 2013-06-02 10:49
...si w tutto...poi da domani si torna alla santeramo terremotata di tutti i giorni e parecchie migliaia di euro buttate per 2 giorni...buongiorno santeramo complimentoni!!!
 
 
#1 2 Giugno 2013-06-02 08:27
2 Giugno viva la Festa della Repubblica italiana, altro che Sant'Erasmo!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI