Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

CONCORSO PER 750 ALLIEVI FINANZIERI

 

La Gazzetta Ufficiale nr. 28 – (4^ Serie Speciale del 10 aprile 2012) pubblica le norme del bando di concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di nr. 1.250 allievi finanzieri della Guardia di finanza, riservato, ai sensi dell’art.2199 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (c.d. “VFP1”) o quadriennale (c.d. “VFP4”) ovvero in rafferma annuale (c.d. “VFP1T”) delle Forze Armate che, se in servizio, abbiano svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione, almeno 05 mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma.
Di questi:
a) n. 660 del contingente ordinario, di cui:
 n. 562 da immettere direttamente nel Corpo della Guardia di finanza, dopo aver completato, se in servizio, la ferma prefissata di un anno (VFP1) nelle Forze Armate;
 n. 98 da immettere nel Corpo della Guardia di finanza, dopo aver ultimato il servizio, in qualità di volontario in ferma prefissata quadriennale (VFP4) nelle Forze Armate;
b) n. 15 del contingente ordinario – specializzazione “Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.)”, da immettere direttamente nel Corpo della Guardia di finanza, dopo aver completato, se in servizio, la ferma prefissata di un anno (VFP1), nelle Forze Armate;
c) n. 75 del contingente di mare, di cui:
 n. 60 da immettere direttamente nel Corpo della Guardia di finanza, dopo aver completato, se in servizio, la ferma prefissata di un anno (VFP1) nelle Forze Armate, così suddivisi:
 n. 35 per la specializzazione “Nocchiere”;
 n. 25 per la specializzazione “Operatore di sistema”;
 n. 15 da immettere nel Corpo della Guardia di finanza, dopo aver ultimato il servizio, in qualità di volontario in ferma prefissata quadriennale (VFP4) nelle Forze Armate, così suddivisi:
 n. 10 per la specializzazione “Nocchiere”;
 n. 5 per la specializzazione “Operatore di sistema”.
Diciannove dei 562 posti di cui al comma 1, lettera a), punto (1), sono riservati, subordinatamente al possesso degli altri requisiti prescritti dall’articolo 2, a coloro che siano in possesso dell’attestato di cui all’articolo 4 del D.P.R. 26 luglio 1976, n. 752, riferito al diploma di istruzione secondaria di primo grado o superiore.
Qualora taluno dei posti di cui al presente articolo non possa essere assegnato per mancanza di candidati idonei per il contingente ordinario, per la specializzazione “Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.)” o per una o più specializzazioni del contingente di mare, le unità disponibili sono compensate, secondo le esigenze dell’Amministrazione, tra gli altri posti a concorso.

Lo svolgimento del concorso comprende:
a) prova scritta, consistente in un questionario a risposta multipla;
b) prova di efficienza fisica;
c) accertamento dell’idoneità attitudinale;
d) accertamento dell’idoneità psico-fisica;
e) valutazione dei titoli.
L’inizio e la durata del corso di formazione sono stabiliti dal Comando Generale della Guardia di finanza.
Resta impregiudicata, per il Comandante Generale della Guardia di finanza, la facoltà di revocare il bando di concorso, di sospendere o rinviare le prove concorsuali, di modificare, fino alla data di approvazione delle graduatorie finali di merito, il numero dei posti, di sospendere l’ammissione al corso di formazione dei vincitori, in ragione del numero di assunzioni complessivamente autorizzate dall’autorità di Governo, nonché di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili.
Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere compilate esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito internet www.gdf.gov.it – area concorsi Online, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato entro il termine perentorio del 10 maggio 2012. Le istanze compilate secondo la predetta procedura saranno stampate a cura del Centro di Reclutamento della Guardia di Finanza e sottoscritte dai candidati all’atto della presentazione per l’effettuazione della prova scritta di cui all’art.9 del bando di concorso.
Solo in caso di avaria del sistema informatico o indisponibilità di un collegamento internet, la domanda di partecipazione può essere redatta in carta semplice, secondo il modello riportato nell’allegato 1 del bando di concorso, disponibile presso tutti i Reparti del Corpo nonché sul sito www.gdf.gov.it, e spedita, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Centro di Reclutamento della Guardia di Finanza, via delle Fiamme Gialle nr. 18, 00122 Roma/Lido di Ostia, entro trenta giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del bando del presente concorso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4^ Serie Speciale.
Possono partecipare al concorso i cittadini italiani, anche se non appartenenti al territorio della Repubblica, che:
a. siano stati, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, arruolati nelle Forze Armate quali volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero quadriennale (VFP4) ovvero in rafferma annuale (VFP1T) e, se in servizio, abbiano svolto almeno 05 mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma. I candidati in servizio in qualità di volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) devono, comunque, aver completato tale periodo alla data dell’effettivo incorporamento;
b. godano dei diritti civili e politici;
c. non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età alla data del 1° gennaio 2012. Il limite massimo di età è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato fino alla scadenza del termine utile per la presentazione delle domande e, comunque, non superiore a tre anni;
d. siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado;
e. non siano, alla data dell’effettivo incorporamento, imputati o condannati per delitti non colposi né sottoposti a misure di prevenzione;
f. non si trovino, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato giuridico di finanziere;
g. siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria. L’accertamento di tale requisito viene effettuato d’ufficio dal Corpo della Guardia di finanza;
h. non siano stati espulsi dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente o civilmente organizzati né destituiti dai pubblici uffici.
I suddetti requisiti, ad eccezione di quelli di cui alle lettere a), c), e) ed f), devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda e conservati fino alla data dell’effettivo incorporamento nella Guardia di finanza.
Non possono partecipare al concorso, i candidati che:
a. nel corrente anno, abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso per l’accesso alla carriera iniziale di un altro Corpo di Polizia ad ordinamento civile o militare;
b. abbiano svolto servizio nelle Forze Armate esclusivamente come volontari in ferma breve (VFB) ovvero volontari in ferma annuale (VFA).

Bari, lì 13 aprile 2012

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI