Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

MURGIAECOFESTIVAL ALLA PRIMA EDIZIONE

murgia_fest



Si stanno scaldando i motori della macchina organizzativa che domenica 3 ottobre darà il via al primo ecofestival murgiano, in cui agricoltura, gastronomia, ambiente e musica si incontreranno in un mix di sapori ed emozioni. La manifestazione è organizzata dall'associazione Arci standby, con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Santeramo in Colle, dell'Arci e della Cgil e in collaborazione con Coldiretti e ConfAgricoltura.

Di seguito è pubblicato integralmente il comunicato stampa che descrive l’iniziativa:

La musica e’ un efficace mezzo comunicativo” 
L'unica via di uscita è la consapevolezza che occorre modificare il nostro stile di vita ed orientarlo verso scelte compatibili con la tutela dell'ambiente” 

Sono questi i due concetti chiave dell’iniziativa “
MURGIAfEST/Eco-festival”che si vuole realizzare: un festival musicale e uno spazio divulgativo nellagiornata del 03 ottobre 2010. La manifestazione avrà luogo in P.za Monsignor Nuzzi a Santeramo che per l’occasione verrà completamente chiusa al traffico veicolare.

Nasce così il “MURGIAfEST”, che si propone come un eco-festival che unisceMUSICA e AMBIENTE in un connubio utile per amplificare il messaggio del rispetto della Natura attraverso uno stile di vita sostenibile. Agricoltura ed gastronomia, questi sono i temi portanti di questa prima edizione.

L’agricoltura, infatti, è l’aspetto che storicamente ha sostenuto l’economia della Murgia ed oggi è uno dei settori più importanti del territorio. E’ importante festeggiare un’agricoltura che mira sempre di più al rispetto di una vita sana e all’investimento a largo raggio di produzioni tipiche che di riflesso contribuiscono allo sviluppo degli altri settori economici. 
Gastronomia
, che per un paese può significare anche un grande valore economico e sociale. Valore economico, in quanto questi prodotti alimentari possono rappresentare nuove opportunità di reddito. Valore sociale, in quanto una corretta gastronomia, basata su prodotti del territorio, stagionali e ottenuti con tecniche a basso impatto ambientale, può divenire “eco-gastronomia” e fornire un modello di alimentazione sostenibile per l’attuale generazione e per quelle future.

Conservare e sviluppare una gastronomia ecologica costituisce sicuramente un valore per la nostra società: troppo spesso, in passato, si sono utilizzate tecniche di produzione degli alimenti quanto meno discutibili, che hanno messo in serio pericolo il benessere degli individui e la sostenibilità dello sviluppo, dimostrandosi dannose per l’ambiente o per la salute degli animali. 

"
La salvaguardia del territorio e la conservazione dell’equilibrio ambientale dipendono anche da piccoli gesti quotidiani” affermano gli organizzatori. “Acquistare alimenti del nostro territorio, valorizzare artigiani locali e impiegare fonti energetiche alternative e rinnovabili sono azioni che consentono di fronteggiare più serenamente la crisi economica e mettono in circolazione risorse utili per lo sviluppo e la difesa ambientale”.

murgiafest

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI