Venerdì 19 Aprile 2019
   
Text Size

Come imparare a fare trading online

trading

L’attività di trading online può essere particolarmente remunerativa, anche se si hanno a disposizione capitali minimi e poco tempo ogni giorno. Per questo motivo ogni giorno nuovi investitori si affacciano su questo mondo, sperando di arrotondare lo stipendio, o anche di diventare trader a tempo pieno nel prossimo futuro. Fare trading online non è difficile, occorre però capire che è comunque un’attività quanto più redditizia quanto maggiori sono le conoscenze a riguardo. Cominciare con un buon corso, o comunque dalla formazione, è quindi la strategia migliore.

 

Quali corsi seguire

Non esiste un corso che in assoluto può essere definito il migliore disponibile, ma questo è vero per il trading online così come per la danza classica o la preparazione del risotto. Ognuno deve prima decidere quanto tempo vuole dedicare al trading online, e anche all’apprendimento delle migliori tecniche e della prassi di questo tipo di attività. Ci sono poi soggetti che amano particolarmente i tutorial che guidano passo passo, così come altri che preferiscono i webinar con docente pronto a rispondere a tutte le domande degli studenti.

Per valutare i migliori video corsi trading si può anche approfittare delle recensioni disponibili in rete, che suggeriscono alcune modalità, ma anche specifiche guide, corsi o tutorial disponibili in lingua italiana. Per altro possiamo trovare anche corsi “tradizionali” dedicati al trading, tenuti presso scuole di varia tipologia; così come testi che aiutano l’apprendimento a vari livelli. Solitamente un buon modo per imparare a fare trading consiste nel leggere almeno un paio di guide, per poi seguire uno o più corsi con docente presente, disponibile a rispondere alle domande che si affollano nella testa del futuro trader.

 

Si impara dalla pratica

Una volta compreso come funziona il trading online e quali possono essere gli indicatori da seguire nella scelta degli affari migliori, ci si dovrà misurare con la pratica quotidiana. In questo ci aiutano molto i conti demo; si tratta di versioni di prova degli account di trading, su cui il broker ci mette a disposizione dei fondi fittizi, spesso anche molto ingenti. Con questi fondi “virtuali” potremo misurarci direttamente sul campo del trading online dei mercati reali, ma senza esporci direttamente. Dopo un certo numero di transazioni potremo capire subito se effettivamente questo tipo di attività ci piace, se abbiamo delle questioni irrisolte, se effettivamente siamo in grado di porre in atto ciò che abbiamo appreso.

 

Quanto costa fare trading online

Quando si parla di trading online spesso si sente parlare della possibilità di perdere tutto ciò che si è investito. Questo è un elemento da considerare, soprattutto quando si è agli inizi, ma solo fino ad un certo punto. Il “bello” del trading online sta anche nel fatto che per cominciare la propria attività non serve avere a disposizione varie migliaia di euro. Alcuni broker consentono di attivare un account anche con meno di 100 euro, per poi speculare con meno di 5-10 euro per ogni singolo affare. Il neofita potrà così esercitarsi utilizzando piccole cifre, senza quindi rischiare in modo eccessivo i propri fondi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI