Giovedì 22 Agosto 2019
   
Text Size

COMUNICATO STAMPA DI PRIMAVERA AZZURRA

logo_primavera_azzurra

La Redazione riceve un comunicato stampa che pubblica fedelmente

LA PROVA INCONFUTABILE DEL COMPLETO FALLIMENTO DEL SINDACO AVV. VITO LILLO
ALTAMURA: 10 MILIONI DI EURO
GRAVINA 10 MILIONI DI EURO
POGGIORSINI 2 MILIONI DI EURO
SANTERAMO IN COLLE 445.000,00 (quattrocentoquarantacinquemila/euro)

Ebbene, cari Santermani, i numeri di cui sopra, non sono le estrazioni avvenute in qualche tombolata natalizia, ma sono solo la dimostrazione lampante, atti alla mano e senza strumentalizzazione politica, del fallimento inappellabile dell'amministrazione guidata dal Sindaco Avv. Lillo.

  Vi spiego le motivazioni. La Regione Puglia, nell'ambito dei finanziamenti “Area Vasta – Piano Strategico 2007 -2013” ha destinato risorse finanziarie per circa 23 MILIONI DI EURO, ai comuni di Santeramo in Colle, Gravina in Puglia, Altamura e Poggiorsini, a patto che questi stessi comuni presentassero delle progettualità (opere pubbliche, servizi etc).

  In altre e più incisive parole può dirsi che questi “sono treni che passano una volta nella vita”. A fronte dell'importanza di dette risorse finanziarie, il Sindaco di Santeramo in Colle, impegnato più all'apparire, che all'essere o al fare in favore della propria comunità, è riuscito ad incamerare la miserrima cifra di Euro 445.000,00, consegnando di fatto ai predetti altri comuni ben quasi il 98% del finanziamento complessivo. Tutto ciò nonostante il laborioso ed egregio lavoro espletato dallo staff preposto alla
presentazione dei progetti. Ed allora sorgono spontanee due domande: CARO SIG. SINDACO, PERCHE' NONOSTANTE L'ELEVATA QUALITA' TECNICA DEL LAVORO PRESENTATO, I FINANZIAMENTI SONO STATI COSI' DISTRIBUITI? CI SONO DELLE LOGICHE POLITICHE DI CUI E' SOLO LEI A CONOSCENZA?

  A questo punto, bene avrebbe fatto il nostro primo cittadino a rinunciare, in favore dei comuni viciniori, anche a quell'insignificante 2%, così almeno i beneficiari, in segno di riconoscimento, lo avrebbero insignito della cittadinanza onoraria, appellativo e riconoscimento cui l'Avv. Lillo va matto, tenendoci più del bene dei suoi cittadini. Caro Sindaco, se il suo obbiettivo è quello di restare nella nostra memoria, le comunichiamo che lo è già perché ormai nessuno più potrà dimenticarla per la sua incapacità amministrativa, per la sua miopia politica, per il suo inutile egocentrismo.

Ai colleghi consiglieri di maggioranza invece mi appello affinché loro, impotenti e vittime del nepotismo del Sindaco, non esitino più a sfiduciarlo, riconsegnando la città alla politica della trasparenza, del saper fare, dell'onestà e più in generale alla politica a vantaggio dei santermani.

PRIMAVERA AZZURRA
Il consigliere Comunale
Avv. Francesco CAPONIO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI