Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

L’ Arci “Stand by;” su bando “Estate a Santeramo”

banner logo_standby

 

L’Associazione Arci Stand by; di Santeramo in Colle è rammaricata nel constatare la mancata risposta, da parte dell’amministrazione comunale, nel convocare un tavolo di confronto con le associazioni del territorio, inerente l’edizione 2018 del bando “Estate a Santeramo”.

In data 21 maggio, infatti, l’Arci “Stand by;” ha inviato una richiesta protocollata in cui chiedeva all’Amministrazione farsi promotrice di tale incontro.

Questa richiesta nasce poiché si ritiene che tale bando, nella sua struttura attuale, vada a:

  • limitare la possibilità delle singole associazioni di avere un proprio spazio all’interno del calendario delle attività estive;

  • aprire la partecipazione al bando solo alle associazioni più strutturate, rendendo quelle più piccole solo delle semplici gregarie;

  • tralasciare una reale valutazione delle iniziative, sia sotto il profilo culturale che sotto il profilo turistico.

Il vincitore del bando, inoltre, con tali modalità, va a sostituirsi alle funzioni dell’Assessorato alla Cultura.

Tale confronto auspicava una collaborazione quanto più condivisa tra le realtà attive sul territorio e una possibile rimodulazione del bando stesso.

Si ricorda all’Amministrazione che in passato si è sempre tenuta una serie di incontri per coordinare le esigenze e i bisogni di associazioni ed enti, e il cartellone degli eventi è stato promosso dal Comune di Santeramo. Riunioni ancora più utili a seguito della creazione di un bando e di tutti i dubbi che può suscitare.  

La mancata risposta alla richiesta dell’Arci “Stand by;”, foss’anche un rifiuto della stessa, porta la scrivente a chiedere all’Amministrazione, pubblicamente, tramite questo comunicato stampa, che sia organizzata una riunione tra gli interessati al bando e, se necessario, prorogarne la data di scadenza e/o modificare lo stesso.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI