Lunedì 20 Novembre 2017
   
Text Size

Approvata la riduzione dei comparti del PRG

movimento per_santeramo 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Il movimento “Per Santeramo”, facendo seguito al precedente comunicato dell' 8 Novembre 2015, rende noto alla cittadinanza che nella seduta di Consiglio Comunale del 

12.02.2016, su proposta n. 81 all’ordine del giorno, dell’Assessore all’Urbanistica Ing. Giuseppe Claudio LEO, è stata approvata, con 11 voti favorevoli di maggioranza ed 

opposizione, la Delibera di applicazione del disposto dell`art. 12, comma della L.R. n. 20/2001 “norme generali di governo uso del territorio”, come modificata dalla L.R. n. 5/2010.

Tale legge ha consentito alla massima assise cittadina di apportare la variazione delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore vigente, intesa a dare 

opportunità di formulare l’organizazione dei piani urbanistici esecutivi in insiemi organici di subcomparti di ridotta estensione quindi di più agevole attuazione.

Le Norme Tecniche di Attuazione del vigente P.R.G. stabiliscono che un comparto può essere realizzato attraverso subcomparti la cui superficie minima non può essere i

nferiore a 50.000 mq, estensione che non ha reso fin'ora i subcomparti attuabili perché troppo grandi e con molte proprietà in gioco e, non di meno, non convenienti ed 

attrattivi per gli imprenditori. L'Amministrazione Comunale, come programmato, ha ridotto la superficie dei subcomparti, vale a dire l’unità di minimo intervento, ad una

estensione nominale ottimale pari a 20.000 mq, prevedendo, ove occorrente a superare le difficoltà aggregative delle proprietà o a meglio organizzare un subcomparto, 

l'eventuale riduzione ad una estensione nominale non inferiore a10.000 mq.

Speriamo ora che con questo nuovo strumento, possa realizzarsi nel breve termine una svolta nel settore dell'Urbanistica da tempo ferma al palo, che possa portare 

ricadute in termini economici per la nostra comunità. Non di meno è da considerare il risvolto sociale di cui lungo termine la comunità potrà beneficiare con il decollo dei comparti, in cui la progettazione del P.R.G. aveva previsto il recupero del deficit sia di aree a servizio diretto della residenza, quanto di quelle destinate alle esigenze 

generali della comunità, di cui la nostra città ancora oggi soffre. Infatti rendere attuabili nuovi piani urbanistici esecutivi, significherà per l'Amministrazione Comunale, reperire nuove aree standard aliquote all'interno dell'edilizia residenziale ammissibile, da destinare all'edilizia residenziale pubblica.

Altro punto all'ordine del giorno, approvato dalla massima assise, è stato lo schema di convenzione con il Politecnico di Bariper la ricognizione e analisi dei dati della 

mobilità comunale, propedeutici alla redazione del PUMS; anche questa attività di programmazione è alla base di uno degli obiettivi dell'Amministrazione: il 

miglioramento della mobilità cittadina, che, attraverso l'approvazionedi questa delibera, l' Assessore alle politiche della mobilità Ing. Giuseppe Claudio LEO ha 

inteso pianificare per mezzo della futura redazione del Piano di Mobilità Urbana Sostenibile, strategico per lo sviluppo futuro dell'area urbana, vista stavolta, nel contesto di

 infrastrutture e servizi di mobilità e trasporto.

Santeramo, 13 febbraio 2016                                                                                                        Il coordinamento

 

 

Commenti  

 
#8 Aqualcunodafastidio 2016-03-05 10:29
I dinosauri burattinai non gradiscono le aperture che rivoluzionano e mettono i gioco i comuni cittadini: questi devono solo pagare tasse, mentre loro possono fare i monopolisti della città
 
 
#7 ma che... 2016-02-28 21:07
Il PUG giace nel cassetto ed ai progettisti si inviano indicazioni contraddittorie... questo è Gigino. La riduzione dei comparti è forse un tentativo di "agevolare" la realizzazione di uno dei due megacomparti bloccati, ma di certo questo non è un risultato di cui vantarsi!!!
 
 
#6 giovane imprenditore 2016-02-20 18:56
ecco provvedimenti concreti per incentivare lo sviluppo economico/urbanistico del nostro paese!! complimenti all'Ass.re Leo,al consigliere Labarile e al movimento per Santeramo per la proposta!!
 
 
#5 Gino labarile 2016-02-15 15:34
Caro luca, gino labarile con i suoi interventi in consiglio comunale, tantissimi che lo fanno balzare al primo posto in assoluto,ha dimostrato che ha spaziato su tutti i temi di cui si e occupato il consiglio fornendo preziosi consigli e ha dato indirizzi alla giunta. Non ha suoli e se vuoi testimomianze girati gli studi dei tecnici di santeramo che ne sanno piu di te. Luca chi?
 
 
#4 francoPorfido 2016-02-15 12:26
Bravi, bravissimi gli autori dei commenti anche se sono persone ignobili che si nascondono nel buco nero dell'anonimato. A proposito del proclama del Movimento per Santeramo,sarebbe molto interessante conoscere il pensiero dell'Avv. Domenico Conversa che il 19 gennaio 2015 votò contro l'approvazione del PUG dichiarando pubblicamente "ha ripreso esattamente il perimetro del Piano Regolatore Generale (PRG) figlio di clientelismo politico e di una logica urbanistica di sola espansione» e avrebbe favorito» solo poche e grandi imprese di costruzioni anziché i piccoli imprenditori edili, solo pochi e rinomati studi tecnici anziché i giovani professionisti». Sarà per questo motivo che l'Avv. Conversa non ha partecipato ai lavori dell'ultimo Consiglio Comunale?
 
 
#3 Suap ...... forse 2016-02-15 11:05
è un regalo per amici e finti im...prenditori edili.
Scambio di favori e interessi con la vicenda del palazzo marchesale.
 
 
#2 Luca 2016-02-15 10:32
l'unico argomento che da sempre interessa al Consigliere Gino Labarile è l'urbanistica: cemento, affari, soldi. Ci sarà un perchè?
 
 
#1 illegibile 2016-02-14 18:39
cercate di rendere leggibile questo comunicato, grazie!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI